#MONDOVÌROMA: DIARIO DI VIAGGIO, parte 6: un imprevisto e una sorpresa

Sesto giorno di cammino:  Capranica - Campagnano di Roma.

Sesto giorno di cammino:  Capranica - campagnano di Roma.
35 km e siamo sempre più vicini! 
La tappa che parte da Capranica si allunga più del previsto per una deviazione improvvisa, che però ci porta a camminare nel fresco di un bosco, tra ponti di legno e alberi. Poi però la strada si fa difficile - ma in pausa pranzo scoviamo una delle grandi gioie della giornata: un vecchio lavatoio in cui immergiamo, grati, piedi e gambe stanche. La tappa del pomeriggio è invece solo per i più coraggiosi: ancora 15 km tra asfalto e sterrato sotto il sole. Si parte con lo spirito pronto e tutte le riserve di acqua possibile - alla fine il coraggio viene premiato e arriviamo a Campagnano .
"Moluzzo" incontra Cuneo  - Mi fido di te! 
A campagnano ci incontriamo anche con i 93 ragazzi della diocesi di Cuneo, partiti il nostro stesso giorno da Assisi. Hanno percorso la "Via della luce", speculare alla via francigena, per arrivare anche loro a Campagnano. Percorreremo le prossime due tappe verso Roma insieme. Alla sera, quando finita cena ci sediamo in mezzo al campo dell'oratorio che ci accoglie e cantiamo tutti insieme, c'è un'atmosfera speciale. Siamo quasi arrivati e soprattutto siamo tutti insieme. Abbiamo trovato, in questo cammino, mille motivi per vivere davvero. E la sensazione diventa un brivido di bellezza quando insieme ci capita di cantare Jovanotti: "Forse fa male, eppure mi va / di stare collegato, di vivere d'un fiato, distendermi sopra il burrone e di guardare giù / la vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare / mi fido di te".