L’ÀNIMA prende forma: Andrea Blasich

Promossa e realizzata dall’associazione culturale Ù e dal museo ceramica, la mostra su Andrea Blasich: artista e modellatore di maquette cinematografiche per Pixar, Dreamworks, Lucas film e Disney. Esposti i pezzi di molti tra i più importanti film d’animazione degli ultimi anni.

Ci saranno passati davanti agli occhi un’infinità di volte: Simbad, Balto e lo scoiattolo sfortunato Scrat, sempre però imprigionati entro i confini di uno schermo televisivo o di un telo del cinema. Esponenti intangibili di mondi di fantasia, impressi nella memoria e nel immaginario visivo di ognuno, ma concretamente presenti sullo strato infinitesimale della pellicola. L’ingresso nella nostra dimensione fisica avviene però tramite altri mezzi, e tra essi le maquette realizzate da Andrea Blasich ne sono tra gli esempi più pregiati. Dare forma e volume, partendo dall’informità della creta: questo è l’archetipo lavorativo di Blasich, che da oltre vent’anni si occupa di dare consistenza materiale a quei personaggi,  che nascono da un’idea e da uno schizzo, destinati a divenire rappresentanti della forma d’arte forse più diffusa, il cinema d’animazione. Una forma d’arte che si muove su una linea incorporea, che nasce da un pensiero per diventare espressione visiva e sensoriale, costretta paradossalmente però a passare dalla materia fisica, attraverso quei materiali come la creta che l’uomo manipola da secoli. Un contributo lavorativo fondamentale nella realizzazione di un film d’animazione, le maquette, i modellini in scala sono già di per sè opere d’arte, occultate nel corso del processo lavorativo, vedono la luce soltanto a produzione ultimata, legando ad essa anche la propria diffusione. Un doppio filo in cui la qualità dell’uno diviene anche  la fortuna dell’altro, e il prestigio dei titoli presenti nel curriculum di Blasich sono la dimostrazione della qualità del suo lavoro.

Cinema: al contempo industria e arte, un mix di funzioni apparentemente inconciliabile, pericolosamente a cavallo tra libertà espressiva e logiche commerciali. Ma se guardiamo al passato ci rendiamo conto che questo difficile compromesso è sempre stato al centro dell’arte, reso possibile grazie alle committenze di sovrani e possidenti.  Mentre un tempo i grandi mecenati si chiamavano Lorenzo il Magnifico e Federico Da Montefeltro, ora i loro nomi sono: Pixar, Dreamworks, Disney, Lucas film, committenti moderni, dell’ultima arrivata tra le arti in ordine di tempo.

Un anima di alluminio, uno scheletro su cui modellare una figura tramite creta, cesello e abilità dello scultore. Così prendono forma e volume le maquette dei personaggi del cinema d’animazione, frutto di un’idea sviluppata in disegno, che tornerà in forma di modellino a servizio dell’animatore, per studiarlo e interpretarlo, colorarlo e molto spesso digitalizzarlo. Questo processo lavorativo coinvolge Blasich dal 1997. Dopo gli inizi come scenografo, l’avventura oltreoceano, e le grandi produzioni hollywoodiane, ma la sua carriera artistica non si ancòra in quest’unica esperienza. Svariati i progetti paralleli, dalle sperimentazioni scultoree con bronzo e resina, a un cortometraggio in cantiere “The Venetian” nato dalle sue statuine. Un dinamismo creativo che prende linfa dai grandi del passato: Michelangelo, Bernini, Troubetzkoy e Bugatti, ” ..se sei italiano non puoi non prendere ispirazione da essi.” Così recita Blasich nella bella intervista proiettata in una saletta nel percorso mostra, in cui si racconta e accompagna per le storiche sale di Palazzo Fauzone la sua versione del galletto, emblema dell’ artigianato locale, con cui ha voluto omaggiare la sua esperienza monregalese come insegnante di un workshop. Il suo omaggio a Mondovì e i lavori degli allievi del workshop sono esposti sui cavalletti dove sono stati lavorati, un laboratorio lasciato volutamente intatto come cuore pulsante di una mostra viva.

ORARI MOSTRA: venerdì, sabato ore 15-18  domenica ore 10-18 presso il Museo della Ceramica di Mondovì

santa lucia visite villanova

Al Santuario di Santa Lucia di Villanova M.vì continua il successo delle visite guidate

Domenica 7 luglio il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì sarà aperto al pubblico con visite guidate al pomeriggio (dalle ore 14.30 alle 17 con servizio navetta). La riapertura durante le prime domeniche...

Nel vivo la due giorni per Nini Rosso: stasera il Gomalan Brass Quintet

Si è aperta ieri sera, con buon riscontro di pubblico, la due giorni dedicata a Nini Rosso organizzata dal comune di San Michele Mondovì. Il concerto che ha inaugurato la serie di...

Mondovì invasa dalle auto d’epoca: arrivano le “Vecchie Signore” – LE FOTO

Comincia oggi, sabato 20 luglio “Mondovì e Motori”: un weekend fra auto d’epoca e Ferrari. Clicca qui per leggere tutto il programma LE IMMAGINI Leggi anche: https://www.unionemonregalese.it/2024/07/19/a-mondovi-levento-ferrari/
Diocesi di Mondovì architetto Luciano Marengo

Cambio della guardia all’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Mondovì

Nella mattinata di sabato 20 luglio, presso la sala delle Lauree del palazzo vescovile di Mondovì Piazza, il vescovo Egidio ha conferito all'arch. Luciano Marengo, fino ad ora direttore dell'Ufficio Beni Culturali della Diocesi,...
Cinque Daspo "Willy"

“Aiuto, stanno entrando in casa mia”, ma all’arrivo dei Carabinieri non c’è nessun pericolo

Urla e schiamazzi in via Vico a Mondovì Piazza nella nottata appena trascorsa, quando uno dei residenti ha cominciato a gridare aiuto, dicendo che qualcuno stava provando a entrare nella sua casa. L’episodio si...
Mondovicino Shopping Peter Pan

A Mondovicino giochi e animazioni per i bimbi a tema Peter Pan

Tra i 1º e il 14 luglio Mondovicino Shopping Center & Retail Park propone il laboratorio “L’isola che non c’è” con giochi e animazioni a tema per i più piccoli. Presso piazza Roccia (ove...