Per la “Cittadella” di Mondovì servono fondi e un progetto chiaro

Comune e Provincia hanno incontrato il Demanio. Resta sul tavolo l’ipotesi di un campus enogastronomico con l’Alberghiero

Per la Cittadella serve trovare un progetto vero. «Non ci bastano le ipotesi, le idee e le parole»: era questa la premessa del sindaco di Mondovì, Paolo Adriano alla vigilia dell’incontro di giovedì 4 ottobre con il direttore regionale del Demario (proprietario dell’area). Insomma, servono un progetto realizzabile e i fondi necessari: da trovare anche in collaborazione con i privati. Una prospettiva condivisa dal Demanio nel faccia a faccia con Comune e Provincia di Cuneo: solo partendo da queste prospettive si potrà ragionare sulle ipotesi di cessione o utilizzo dell’area. Intanto l’amministrazione cittadina si sta muovendo su più fronti come lo strumento del “Concorso di progettazione” previsto dal Codice degli appalti e l’invio di una documentazione fotografica all’architetto Valentina Campana del “Torino Urban Center”.

AG Sanremo fiori piante grasse cactus succulente