Caseificio Tramonti Formaggi freschi Mozzarella

Mondovì, il Comune rimborsa le tasse a chi è in difficoltà: il plauso dei sindacati

L’accordo prevede l’attivazione di un Fondo, la cui dotazione di dieci mila euro, servirà per la restituzione totale dell’addizionale comunale Irpef e parziale della Tari

I sindacati plaudono alla soluzione adottata dal Comune di Mondovì di istituire un fondo per restituire l'addizionale IRPEF e una parte della tassa rifiuti (TARI) a chi è in difficoltà economiche: «L’accordo siglato la settimana scorsa, e più precisamente martedì 2 ottobre, tra CGIL, CISL e UIL, con le relative organizzazioni dei pensionati, assume particolare importanza, sia perché con esso inizia il virtuoso percorso già sviluppato in altre città della nostra Provincia, sia perché con esso l’Amministrazione Comunale condivide con le Organizzazioni Sindacali la necessità di dare risposte ad un disagio che, nonostante timidi segnali di ripresa, sembra purtroppo aumentare». Questo il pensiero di Luca Mellano, CISL.

LEGGI - Il Comune restituisce le tasse, eccome come fare per avere il rimborso

L’accordo prevede l’attivazione di un Fondo, la cui dotazione di dieci mila euro, servirà per la restituzione totale dell’addizionale comunale Irpef e parziale della Tari. Per accedere a questo strumento sarà necessario avere particolari requisiti ISEE che possono essere consultati sul sito del Comune di Mondovì. Mellano: «Come Cisl riteniamo questo accordo molto importante perché completa una già ampia serie storica di accordi che vanno nella direzione di supportare le persone che sono in difficoltà, ma che cerca anche di evitare che altre vi precipitino. È un inizio importante che, nei prossimi mesi dovrà trovare una prosecuzione per gli anni a venire. E’ fondamentale riuscire, attraverso percorsi di confronto costante e costruttivo, rendere queste misure strutturali rendendo nel tempo le dotazioni finanziarie il più congrue possibile ai fabbisogni.
La scadenza del bando sarà il 17 novembre, le Organizzazioni sindacali garantiscono con le loro strutture sul territorio del Comune di Mondovì l’assistenza completa per l’espletamento della domanda.
Abbiamo ulteriormente condiviso un importante percorso di confronto con l’Amministrazione Comunale sul delicato tema del “Codice degli Appalti”, nel mese di novembre ci incontreremo per analizzare il protocollo regionale siglato da Anci Piemonte e CGIL, CISL e UIL piemontesi, nella speranza di siglare un accordo che lo recepisca nelle sue linee guida.

COME FUNZIONA LA RESTITUZIONE
La Giunta comunale di Mondovì, con deliberazione n. 144 del 9/8/2018, ha istituito uno specifico fondo in favore di fasce di cittadini in particolari condizioni economiche e patrimoniali per la restituzione dell’addizionale comunale IRPEF versata nell’anno di imposta 2017 e, nel caso di ulteriore capienza del fondo, alla restituzione totale o parziale della TARI versata nel medesimo anno 2017.  Possono beneficiare del contributo tutti i soggetti in possesso dei seguenti requisiti: a) essere residenti nel Comune di Mondovì; b) avere effettivamente versato l’addizionale comunale IRPEF al Comune di Mondovì in riferimento all’anno d’imposta 2017 e non aver già usufruito di restituzione di quanto versato in sede di dichiarazione annuale dei redditi; c) essere persone fisiche, intestatarie ai fini TARI di una sola utenza domestica relativa all’abitazione di residenza e relative pertinenze; d) nessun componente del nucleo familiare deve essere intestatario di altre utenze domestiche TARI, sia nel Comune di Mondovì che in altri comuni; e) nessun componente del nucleo familiare deve essere proprietario o comproprietario di altri immobili e terreni oltre all’abitazione principale e relative pertinenze, così come individuate ai fini I.M.U.; f) essere in regola, alla data di presentazione della domanda, con il pagamento dei tributi comunali, ai sensi dell’art. 51 del vigente regolamento di contabilità (R-CF005), pubblicato sul sito comunale; g) essere in possesso di un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) in corso di validità.

Termine ultimo per la presentazione delle domande: mercoledì 17 novembre. Ulteriori informazioni sul sito del Comune di Mondovì. Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi presso le seguenti sedi delle organizzazioni sindacali: SPI CGIL, Via Cigna n. 2 (tel. 0174 552347 – 0174/43945); CAF CISL, Corso Statuto n. 7 (tel. 0174 42259); UIL, Vicolo Martinetto n. 28 (tel. 0174 45170 solo martedì e sabato mattina – 0171/695903). Le parti sindacali prestano assistenza all’utenza, in particolare, per le attività di supporto alla compilazione delle domande ed alla loro eventuale trasmissione, se richiesto dagli utenti, agli uffici comunali, senza oneri a carico degli interessati.

AG Sanremo fiori piante grasse cactus succulente