A John Aimo il primo “Premio Belvedere” della Città di Mondovì

Il pilota di mongolfiere, pilastro dell’Aerostatica italiana e inventore del Raduno dell’Epifania

Era il 1979 quando, per la prima volta, un pilota dell’Aeroclub di Cuneo, che fino al giorno prima aveva pilotato aerei, posò i piedi su quella “strana roba”. Una mongolfiera, un aviomezzo che era composto da una cesta e un pallone e volava ad aria calda. Quel pilota, Giovanni Aimo, decise che da quel giorno avrebbe passato la sua vita con la testa fra le nuvole. Da 40 anni Aimo – che per tutti, a Mondovì, è “John” – è una colonna portante dell’aerostatica italiana. In città lo chiamano “il papà delle mongolfiere di Mondovì”, è l’inventore del Raduno dell’Epifania e il fondatore del primo Aeroclub di Italia dedicato al volo in pallone. E sarà lui a ricevere il primo “Premio Belvedere”, un nuovo riconoscimento che la Città di Mondovì ha istituito per premiare i cittadini monregalesi che si sono distinti all’interno della collettività “contribuendo a conferire lustro e prestigio alla città”. «Valutate le candidature – afferma Elio Tomatis, presidente del Consiglio Comunale –, la conferenza dei capigruppo ha stabilito di attribuire il Premio “Città di Mondovì” – Sezione “Belvedere” a Giovanni Aimo, pioniere del volo in mongolfiera, distintosi, con la sua attività sportiva di pilota, nella promozione della Città, nell’impegno civico a favore dell’ambiente e anche in campo sociale, fondando l’unica scuola di volo in mongolfiera al mondo per piloti con disabilità».

Persona attenta all’ambiente (è stato referente locale di “Italia Nostra”) soprattutto nelle tematiche del consumo di suolo e dell’abbandono dei rifiuti, dallo scorso anno ha preso parte al gruppo degli eco-volontari istituito dal Comune: grazie al suo “punto di vista privilegiato”, la possibilità di scoprire dall’alto situazioni di abbandono rifiuti o degrado, ha segnalato al Comune innumerevoli discariche abusive nelle periferie della città. Grazie alla collaborazione con la ditta Proteo, ha anche organizzato alcuni “voli di ricognizione” per questo scopo, permettendo al Comune di presentare un progetto ad hoc.

Il Comune di Mondovì consegnerà ad Aimo il premio la sera di venerdì 28 dicembre, in occasione del Consiglio comunale.