Otto nuove campane per la chiesa di San Filippo a Breo

Due le squadre di campanari per suonarle a mano come un tempo. Iniziativa importante nel programma per i duecento anni dal ritorno dei Padri Filippini a Mondovì

Sono tuttora collocate, in appositi appoggi, all’interno del Santuario del Santissimo Nome di Maria (chiesa di san Filippo) a Mondovì Breo le otto campane, che ad ottobre, sono state fuse dalla ditta cremasca “Fonderia Allanconi” di Ripalta. In gennaio saranno sistemate nella restaurata torre campanaria della stessa chiesa. Con il progetto di restauro e valorizzazione della torre campanaria, si sono coinvolti coloro che frequentano la chiesa, tramite l’appello “Abbraccia le campane, San Filippo abbraccia te”. Questa iniziativa rientra nel programma per i 200 anni dal ritorno dei Padri Filippini a Mondovì, dopo la soppressione degli Ordini religiosi voluta da Napoleone. Le campane non avranno l’impianto elettrificato per farle suonare, ma saranno azionate a mano. E si sono già formate due squadre di campanari, che si stanno esercitando con i tocchi appropriati ai bronzi, rinverdendo una pratica antica di grande valore simbolico e musicale.