La “peste manzoniana” in un video in centro a Bene Vagienna

Lo storico Palazzo Rorà scelto come location dalla “NoReal” di Davide Borra, che sta ricreando filmati sulla storia del territorio, dal Neolitico all’età moderna

Raccontare la storia del territorio fossanese attraverso videoclip professionali, immagini e contenuti multimediali di altissimo livello: è questo l’ambizioso progetto che stanno portando avanti, a partire dai primi giorni di gennaio, la Fondazione San Paolo e la Fondazione CRT, con il contributo dei Comuni coinvolti e di alcune imprese specializzate. Le operazioni di “raccolta” ed elaborazione delle informazioni andranno avanti probabilmente per tutto l’anno, prima di essere riunite e messe a disposizione del grande pubblico e del turismo internazionale, a Fossano. Si andrà dal Neolitico all’età moderna, tracciando un “percorso storico” chiaro, fruibile a tutti e soprattutto in grado di appassionare e coinvolgere l’osservatore in maniera diretta, attraverso una serie di “esperienze in prima persona”. Tra gli attori principali del progetto, c’è la “NoReal”, impresa torinese specializzata in ricostruzioni 3D e contenuti multimediali, fondata dall’architetto benese Davide Borra, che da parecchio tempo sta lavorando anche alla ricostruzione della antica città di Augusta Bagiennorum e a progetti riguardanti il nuovo MAB, il Museo Archeologico di Bene Vagienna. Borra e i suoi collaboratori, proprio in questi giorni, hanno iniziato a girare le prime scene video, per le “clip” che serviranno a ricreare la storia del territorio. Nel week-end appena trascorso, le videocamere e gli effetti speciali avanzatissimi della “NoReal” sono arrivati a Palazzo Rorà per girare alcune scene sulla tristemente famosa “peste manzoniana”. Durante le riprese è stata ricreata una scena particolarmente efficace, con la figura di un appestato, con il bastone e il campanello, che sale le scale, avvolto da un’atmosfera tetra. Impressionante anche il trucco applicato dagli esperti sui volti e sulle braccia dei figuranti, con i caratteristici bubboni della peste ben in evidenza. «Come sappiamo, la “peste manzoniana”, per fortuna, non è mai arrivata a Bene Vagienna – spiega l’assessore comunale, Damiano Beccaria –. Quel periodo fu comunque molto buio per il paese, con grosse difficoltà economiche e non solo. Per girare le scene sulla peste che colpirono altre località vicine, comunque la “NoReal” aveva bisogno di un grande scalone monumentale, quindi la scelta è ricaduta sulla scenografica location del nostro Palazzo Rorà. In futuro probabilmente – ha aggiunto –, sempre per lo stesso progetto, verranno girati altri video a Bene Vagienna sulla parte romana, con i rievocatori che da due anni organizzano la kermesse di settembre al sito archeologico di Roncaglia».