Enrico Costa sulla Cuneo-Asti: «Toninelli intimi la ripresa dei lavori a costi invariati»

Il deputato di Forza Italia: «Dovrebbe essere conclusa senza oneri ulteriori (rispetto a quelli pattuiti in convenzione) per lo Stato»

Il tema delle “grandi opere” è tra i più divisivi della coalizione di Governo e il completamento della Cuneo-Asti è tra i dossier aperti. Su questo tema si è espresso anche il deputato monregalese di Forza Italia Enrico Costa. «Come volevasi dimostrare. Da mesi è evidente che la Cuneo-Asti non riuscirà a trovare sbocchi se, per farvi fronte, si insisterà sulla proroga di un'altra concessione in mano al gestore. I pasdaran di questa soluzione non vogliono sentire ragioni, ma è evidente che la Cuneo-Asti dovrebbe essere conclusa senza oneri ulteriori (rispetto a quelli pattuiti in convenzione) per lo Stato, ne' in denaro ne' in natura. Toninelli abbia il coraggio di seguire questa strada, senza se e senza ma. Abbia la forza di uscire dall’impasse ed intimare la ripresa dei lavori a costi invariati. Sulla Cuneo-Asti lo Stato ha già pagato abbastanza ed il territorio ha già subito abbastanza, non è giusto essere costretti ad assistere ancora a questo tira e molla».