Il Vbc Mondovì spazza via Livorno e riprende a correre

Tutto facile per i ragazzi di Fenoglio che piazzano un secco 3-0 (25-22; 25-16; 25-22)

Dimenticata la sconfitta del turno scorso il Vbc Mondovì riprende a correre e lo fa a spese di Livorno con un convincente 3-0 in un’ora e venti di gioco.
Avvio sprint di Mondovì, ma i livornesi si riprendono subito e restano attaccati agli avversari. Morelli firma il 10-8, ma il muro ospite funziona e De Santis porta gli ospiti sul 13-13. Anche Loglisi picchia forte, ma l’allungo decisivo del Vbc arriva sul 17-15: i padroni di casa ricacciano indietro gli avversari e si guadagnano un piccolo margine che Livorno non riesce più a colmare. Protagonisti degli assalti finali Borgogno, Treial e il solito, travolgente, Morelli che mette a terra gli ultimi palloni.
Terrificante l’avvio della Synergy nel secondo parziale. Attacchi, muri, battute… il Vbc colpisce in tutti i modi e pianta un 9-2 in faccia agli ospiti. Terpin firma il muro del 12-4, poi Livorno prova a tornare sotto con un parziale di quattro a zero. L’errore al servizio di Jovanovic spegne il momento magico di Livorno, almeno fino all’ace di Zonca per il 14-10. Il Vbc vacilla per qualche secondo, poi Morelli scaccia i fantasmi e porta i suoi sul 15-11. È il passaggio decisivo del set: la Synery si scioglie e martella senza pietà. Fenomenale il punto di Borgogno per il 17-12 è non è da meno l’ace di Biglino sul 19-12. Livorno non c’è più e può solo alzare bandiera bianca.
Con una reazione d’orgoglio l’Acqua Fonteviva tiene il equilibro il terzo parziale fino al 9-8 targato Borgogno. Da qui in poi la grandinata si abbatte sui livornesi, colpiti senza sosta soprattutto da Terpin e Morelli. Sul 18-13 sembra fatta, ma Livorno torna sotto e pareggia piazzando cinque punti di fila. Fenoglio prova la contro mossa gettando nella mischia Kollo per Terpin, anche se a togliere le castagne dal fuoco sono i soliti Morelli e Borgogno.