Anna Maria Abbona confermata al timone della “Bottega del Dogliani”

La produttrice di Farigliano ricoprirà il ruolo di presidente anche per i prossimi tre anni. Vicepresidente è Nicoletta Bocca

La produttrice vinicola di Farigliano, Anna Maria Abbona, è stata riconfermata nel ruolo di presidente della “Bottega del vino Dogliani Docg”, al termine delle elezioni del nuovo direttivo, andate in scena la sera di martedì scorso nella bellissima sede sotto il municipio. Anna Maria guiderà quindi il sodalizio anche per i prossimi tre anni, garantendo così continuità al lavoro di promozione e valorizzazione del vino simbolo di Dogliani e della nostra Langa, portato avanti da lei e dai suoi collaboratori in questi anni, con grande impegno e dedizione. I soci che hanno partecipato all’assemblea avevano accordato il maggior numero di preferenze al produttore doglianese ed ex sindaco Nicola Chionetti (24 voti), il quale però già in precedenza aveva annunciato che, in caso di vittoria, avrebbe preferito lasciare il timone ad Anna Maria Abbona, visto appunto il grande lavoro svolto durante i primi tre anni di mandato. Anna Maria Abbona è quindi stata eletta con 24 voti, davanti a Nicoletta Bocca dell’azienda vinicola San Fereolo (22 voti) che sarà invece il vicepresidente della “Bottega”. Fanno parte del Consiglio anche lo stesso Nicola Chionetti, Paolo Boschis (20 voti), Roberto Valletti (19 voti), Elisa Pecchenino (18 voti), Damiano Sicca per la Cantina di Clavesana (17 voti), Matteo Sardagna di Poderi Einaudi (17 voti), Massimo Martinelli di Bricco Mollea (16 voti), Roberto Altare di Poderi Surie (14 voti) e Federica Abbona dell’azienda “La Fusina” (11 voti). Prima esclusa dal Consiglio è stata la giovane produttrice Irene Sciolla (8 voti), titolare dell’azienda “Bricco del Cucù” di Bastia. Analizzando la composizione del nuovo direttivo, si può notare come Orlando Pecchenino sia stato sostituito dalla figlia Elisa, mentre nome nuovo è anche quello di Sardagna, che sostituisce l’uscente Claudia Revelli.