Chiuderà la “bottega” di Sant’Anna Collarea

In mano alla stessa famiglia per 90 anni, ora però mancano le forze.

Lungo la provinciale che collega Sant’Anna Collarea a San Giacomo di Roburent si trova un piccolo negozio di montagna dove il tempo sembra essersi fermato. Un impagabile punto di riferimento che offre numerosi servizi alla comunità. Rivendita di generi alimentari, tabaccheria, edicola… è dotata anche di un servizio di consegna a domicilio fondamentale per una popolazione che vede aumentare inesorabile la propria età media. A gestirlo, da quasi novant’anni, sempre la stessa famiglia. Ancora oggi, nonostante l’inesorabile declino della montagna e le difficoltà che i suoi abitanti si trovano ad affrontare, ogni giorno nell’esercizio è continuo l’andirivieni della clientela proveniente non solo dal capoluogo Montaldo o dalle sue frazioni, ma anche dai Comuni limitrofi. A venire meno non sono il lavoro o la passione ma le forze: «Tanto i miei genitori quanto mia zia hanno ormai superato i settant’anni e comincia ad emergere qualche acciacco fisico – ha commentato malinconicamente Filippo, uno dei titolari –. La mia famiglia non è più in grado di reggere gli incalzanti ritmi di questa attività. Saremmo veramente felici di trovare una famiglia giovane e motivata che abbia voglia di mettersi in gioco – ha proseguito – e disponibili anche ad un breve periodo di affiancamento».

 

Agevolazioni per i futuri gestori

Il sindaco di Montaldo Giovanni Balbo, conscio dell’importanza strategica di questo esercizio, ha subito voluto indire un incontro con i titolari per delineare la situazione e ha voluto chiarire che il Comune offrirà tutto il sostegno e le facilitazioni possibili per aiutare gli eventuali futuri gestori.

di Alessandro Briatore