Mondovì, cambi alla viabilità – ECCO TUTTI I DIVIETI

Il ponte della Madonnina definitivamente chiuso ai camion. Nuovi divieti di sosta elimitazioni

Sei mesi fa era scattato il provvedimento temporaneo, ora è diventato definitivo. Da lunedì 18 marzo il ponte della Madonnina è chiuso ai mezzi pesanti superiori oltre le 3,5 tonnellate (esclusi i bus), e con esso altri ponti in città. Mentre per alcune strade a ridosso di scarpate o pendii è arrivato il divieto di sosta e fermata, per non sovraccaricare il peso. Tutto questo a causa delle verifiche sui “siti a rischio” sul territorio comunale, emersi dopo le richieste del Ministero dei Trasporti.

LIMITAZIONI AL TRAFFICO PESANTE
Era agosto- proprio dopo il tragico crollo del ponte “Morandi” a Genova –quando il ministro Toninelli chiese a tutti i Comuni di inviare una serie di schede sullo stato di sicurezza delle strade. Operazione gravosa, sia dal punto di vista tecnico che burocratico, da cui emerse una serie di tratti “ad alta priorità” – ovvero: interventi “non urgenti” (lavori non procrastinabili) ma nemmeno “a priorità media” (strutture semplicemente da monitorare) – su cui far scattare le ordinanze. Oltre al ponte della Madonnina, scatta il divieto anche per la “passerella dell’Itis”, il cosiddetto ponte Curazza (che collega il piazzale del Cigna con quello dell’Anna Frank) e per il ponte Steirino (in fondo a Carassone, verso il Follone). Stessa cosa per il ponticello in strada del Merlo e per quello in strada del Basiglio immediatamente prima, per il vicoletto di via Vitozzi a Piazza (limite a 2,5 tonnellate, sempre esclusi i bus) e per via del Gasometro a Breo (dove tuttavia il traffico è praticamente inesistente).

DIVIETI DI SOSTA-FERMATA
Scattano poi un serie di divieti di sosta e fermata in tratti stradali che si trovano vicino a scarpate o pendii: a Breo in via Garelli, in tutti il tratto davanti al “Casati” (fra via della Riviera e via Tortora), a Piazza in via Bertone, a Carassone in via Cottolengo nel tratto in corrispondenza del viale alberato (con limitazione ulteriore della velocità a 30 km orari) e nella periferica strada San Giovanni, nel tratto fra l’incrocio con la statale e via dei Curetti (divieto di sosta-fermata e limite a 30 km/h). Tutti i divieti sono già scattati e le auto in sosta in via Garelli nei primi giorni della settimana hanno ricevuto un “avviso” sul parabrezza.