Alla “Fiera di Primavera” arriva il “Taxi dei Fiori”

Trasporterà fiori e piante acquistate in piazza Cesare Battisti fino al parcheggio di piazzale Ravanet. Ecco i primi ospiti del PalaClima

Tutto pronto, a Mondovì, per la Fiera di Primavera numero sessanta. Già annunciate le due novità principali: la rassegna zootecnica “PrimaVera Piemontese” e il PalaClima del Parco Naturale delle Alpi Marittime, che, come previsto dal progetto CClimaTT (Cambiamenti Climatici nel Territorio Transfrontaliero) nell’ambito del quale è stato realizzato, ospiterà confronti e dibattiti sul clima, l’ambiente, l’attività all’aria aperta, la biodiversità. Tra le conferme, nel pomeriggio di sabato 13 aprile, quella del climatologo Daniele Cat Berro, della Società Meteorologica Italiana, che dialogherà con i ragazzi del Circolo delle Idee nell’incontro “Fact-checking for future: i giovani smontano le bufale sul clima”.
Domenica 14, invece, tra gli ospiti vi saranno il climatologo Claudio Cassardo, la vivaista Anna Peyron e il giornalista Davide Demichelis, autore e regista di documentari televisivi diffusi da National Geographic, Rai, NHK, France 5, Radiotelevisione Svizzera Italiana, Al Jazeera.
L’anima “ambientalista” della Fiera non si esaurirà, però, in piazzetta Levi e in piazza Carlo Ferrero: come da tradizione, piazza Cesare Battisti ospiterà l’esposizione floreale, con vivaisti provenienti dalle province di Cuneo, Imperia e Torino e con un’ampia gamma di varietà, dalla rosa antica alle piante acquatiche, dagli alberi da frutto alle piante grasse. La novità? Un “Taxi dei Fiori” a servizio degli acquirenti, che trasporterà gratuitamente le piante ingombranti o pesanti da piazza Cesare Battisti a piazzale Ravanet, il principale parcheggio a servizio della Fiera. Sarà un mezzo rigorosamente ecologico: una bicicletta.
Novità, programma dettagliato e aree espositive verranno svelate sabato 6 aprile, alle ore 9,15, durante la Conferenza stampa di presentazione dell’evento. La conferenza si terrà in piazza Ellero 45, sede del Comizio Agrario, allo scopo di valorizzare una delle collaborazioni principali di questa edizione.
Proprio dalla collaborazione tra Comune e Comizio, infatti, è nata l’idea della rassegna zootecnica “PrimaVera Piemontese”, a cui sono già stati iscritti settanta capi di bestiame provenienti da allevamenti di Mondovì, Bagnasco, Bastia M.vì, Frabosa Soprana, Rocca De’ Baldi e Roccaforte M.vì.