Il “regalo di compleanno” per l’Ospedale di Mondovì sarà la risonanza magnetica

Il “Regina Montis Regalis” compie 10 anni. Sabato 6 aprile evento-anniversario alla presenza del direttore generale ASL CN-1 Brugaletta e dell’assessore alla Sanità della Regione Saitta

di MARCO TURCO

L’Ospedale di Mondovì compie 10 anni. Era un sabato pomeriggio, 4 aprile 2009, quando venne inaugurato il nuovo Ospedale a San Rocchetto. Una data storica per Mondovì. Il “Regina Montis Regalis” era una struttura che la città attendeva da tantissimo tempo e che andò a sostituire lo storico doppio padiglione di Piazza, il “Gallo-Michelotti”.
Per celebrare la ricorrenza, per sabato 6 aprile ASL CN 1 e Regione Piemonte organizzano l’evento “L’Ospedale di Mondovì cresce con te - 2009-2019 10 anni insieme”. Apertura dei lavori alle 10,30 con il benvenuto del Direttore Generale Brugaletta, seguito dalla proiezione di un video sull’attività
dell’Ospedale e un bilancio dell’attività con i direttori e i responsabili delle strutture. Le conclusioni saranno affidate all’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta
Come all’epoca si attendeva l’Ospedale nuovo, oggi c’è un’altra questione che la sanità di Mondovì da anni si aspetta: l’arrivo della risonanza magnetica, oggi assente (c’è invece a Cuneo, Fossano, Savigliano e anche Saluzzo). Da tempo si rincorrono “voci” su questo tema, e qualcosa si è mosso proprio in questi ultimi mesi. La data dell’anniversario sarà l’occasione per un annuncio così importante, come “regalo di compleanno” della Fondazione CRC. Fondazione CRC che sarà presente anche all’evento di sabato 6 aprile intervenendo su “L’ospedale di Mondovì e la Fondazione CRC”.