Play-off addio: il Vbc si arrende a Cantù

Implacabili i padroni di casa anche in gara 2

 

Finisce dopo sole due partite il sogno play-off in A2 del Vbc Mondovì che alza bandiera bianca anche in gara 2 a Cantù cedendo con un secco 3-0. Giusta e meritata la qualificazione dei padroni di casa che, bisogna ammetterlo, sono apparsi superiori in ogni fondamentale ai biancoblù nel doppio confronto. La grandissima stagione della squadra di Marco Fenoglio resta e il gruppo merita un applauso lunghissimo: certo non si può nascondere un po’ di amarezza per un epilogo arrivato in fretta dopo un campionato chiuso al primo posto.

Nel primo set, Mondovì sembra partire con la giusta determinazione fino all’8-7. Poi arriva il break che fa male: la ricezione vacilla, Kollo sbaglia un paio di palloni (va in panca e lancia la paletta del numero per stizza)  e Cantù non perdona. Si va in fretta al 17-12 con il martello di casa Preti ancora infermabile dal muro monregalese e la diagonale Baratti-Santangelo a imporre la loro legge, sorrisini beffardi compresi. I brianzoli difendono tutto e chiudono con un comodo 25-17 che non preannuncia niente di buono. Secondo set: Cantù domina e le facce dei giocatori monregalesi sono spente. Morelli viene murato (5-2), Terpin spara una battuta che esce di 3 metri, Treial viene fermato in un primo tempo impreciso (9-5). Il Synergy Arapi ritrova il gioco, ma non la battuta: troppi errori dai 9 metri e un micidiale Cominetti sfrutta ogni contrattacco a disposizione. Morelli guida la rimonta fino al 16-16. Sul 19-18 Mondovì batte una palla morbidissima e Cantù trasforma in punto facile, sull’altro fronte Santangelo (che continua la sua disfida personale con i tifosi monregalesi) spara un missile dai 9 metri che buca la difesa biancoblù. La differenza, se non tutta, per buona parte è qui. Nel finale non basta un miracolo in difesa di Fusco, i padroni di casa sono implacabili e chiudono 25-21. Terzo parziale: il Vbc dà segni di vita e va sul 7-3 con un attacco out di Santangelo e poi 9-4 con un muro di capitan Morelli sempre sull’opposto avversario. Alberini batte sotto rete e poi finalmente arriva un ace monregalese con Terpin. Un errore in diagonale di Morelli riporta sotto i padroni di casa, ma lo stesso Morelli rimette subito le cose a posto (18-15). L’ennesimo errore in battuta e un’incertezza in ricezione di Mondovì riportano i canturini a -1. Nel rush finale il Vbc dimostra cuore, ma anche qualche pecca di troppo e i padroni di casa hanno quel “quid” in più che permette loro di affondare il colpo finale con due ace pazzeschi di Cominetti. Finisce qui.

AG Sanremo fiori piante grasse cactus succulente