Venerdì e sabato i “Dialoghi Eula”: Villanova aspetta i big dell’attualità

Si parte venerdì con lo spettacolo a teatro, poi la mattinata di sabato con i nomi della politica italiana

di RACHELE BASSO - MARCO TURCO

A Villanova occhi puntati all’attualità. Venerdì e sabato va in scena “Dialoghi Eula”, l’appuntamento più importante del panorama politico monregalese. Con l’ex ministro Marco Minniti, la viceministro Laura Castelli e l’economista Irene Tinagli… e forse chissà quali altri ospiti verranno annunciati nei prossimi giorni a ridosso dell’evento. Mai come quest’anno “Dialoghi Eula” guarda alla strettissima attualità e, con il Governo sempre al centro dei dibattiti e con le elezioni regionali alle porte, è comprensibile che il panel degli ospiti vada a completarsi solo negli ultimi giorni.

Manca, al momento, un “big” dell’area di Centrodestra. Qualcuno spera che l’annuncio dell’ultimo minuto sarà il più grosso di tutti: nientemeno Matteo Salvini, vicepremier, ministro degli Interni, leader del Centrodestra e “capitano” della Lega. Ma le carte restano coperte. Certo è che l’evento sarà una vetrina di tutto rispetto, con nomi di portata nazionale.

VENERDÌ LO SPETTACOLO DI CORNACCHIONE E SGRILLI
L’edizione 2019 dei “Dialoghi” sarà aperta, oltre che dall’anniversario per i 30 anni dell’area artigianale giovedì sera, da uno spettacolo irriverente, che unisce riflessione e divertimento: i comici Antonio Cornacchione e Sergio Sgrilli porteranno venerdì sera a Villanova il loro ultimo lavoro, poco dopo il debutto a Milano. “Noi siamo voi. Votatevi!”, in cui i protagonisti, per ovviare al caos provocato dal gran numero di partiti, decidono di fondarne un altro. Ma, essendo coscienti di essere ancora alle prime armi come politici, decidono, in un eccesso di democrazia, di rivolgersi a chiunque abbia voglia di dire la sua.

SABATO IL TAVOLO POLITICO
Sabato invece, a dialogare con il pubblico ci saranno i veri politici: Laura Castelli, Marco Minniti e Irene Tinagli.

Laura Castelli è una deputata del Movimento 5 Stelle, eletta per la prima volta nel 2013 e successivamente riconfermata nel 2018. A giugno 2018 è stata nominata sottosegretario del Ministero dell’Economia e delle Finanze del Governo Conte, oggi “promossa” a viceministro.

Marco Minniti è stato sottosegretario alla presidenza del Consiglio con Massimo D’Alema dal 1998 al 2000, quindi sottosegretario alla Difesa fino al 2001, viceministro dell’Interno dal 2006 al 2008, poi sottosegretario con delega ai servizi segreti dal 2013 al 2016. Infine, ministro dell’Interno nel governo Gentiloni fino al maggio 2018.

Irene Tinagli, dopo un PhD in Public Policy conseguito all’Università Carnegie Mellon di Pittsburgh, ha insegnato Economia delle imprese all’Università Carlos III di Madrid. Ha lavorato come consulente per il Dipartimento Affari economici e sociali delle Nazioni Unite e per la Commissione europea.