Alla Fiera una “Prima-Vera Piemontese”: settanta capi in mostra

Sarà un ritorno alle origini contadine, quello della Fiera di Primavera 2019. Sabato 13 e domenica 14 aprile mondovì ospita la sua prima rassegna bovina di razza Piemontese: una “Priva-Vera Piemontese” è il nome, azzeccatissimo, della mostra di capi che si terrà in piazza Carlo Ferrero. Un evento a cura del Comizio Agrario di Mondovì, Ente che da oltre 150 anni lavora sul territorio. E, dal momento che l’intero territorio monregalese è uno dei bacini di riferimento dell’allevamento di razza Piemontese, questo primo evento si sposa benissimo con la Fiera e il suo tessuto storico. La rassegna ospiterà settanta capi provenienti da tutto il territorio circostante. L’iniziativa omaggia la prima edizione dell’evento, quando gli allevatori monregalesi condussero i propri animali nel cuore della città.

La rassegna si svolge sotto l’egida dell’ANABORAPI e dell’APA. Un’importante occasione per gli allevatori di far conoscere il loro lavoro “antico come le montagne”.

In piazza Ferrero troverà anche spazio l’area gestita da “Intrecci”, gruppo di aziende agricole monregalesi unite una rete di imprese.

LEGGI - IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA FIERA DI PRIMAVERA

LA STORIA
Racconta il Comizio: «Nella prima metà del ‘900, protagonista di prim’ordine nella difesa della scelta di migliorare la razza bovina Piemontese attraverso la selezione, fu il nostro cattedratico ambulante Alessandro Gioda, il quale si laureò presso la Facoltà di Agraria di Pisa proprio con una tesi dal titolo “La razza bovina Piemontese: studi e proposte pel suo miglioramento...”. A lui si deve, tra l’altro, il rilancio delle esposizioni bovine tradizionali e la promozione di nuove, tra cui la Fiera del Bue Grasso di Carrù in collaborazione con il veterinario Benedetto Borsarelli e il consigliere Giuseppe Ghio. Storicamente, quindi, il territorio monregalese si è distinto nell’allevamento di bovini di razza Piemontese, ottenendo nel tempo risultati di eccellenza qualitativa nell’ambito di produzione di carne».

RASSEGNA - CAPI IN MOSTRA E FATTORIA DIDATTICA PER BAMBINI
Sabato 13 aprile
Ore 9, apertura rassegna e fattoria didattica
Ore 11, inaugurazione mostra fotografica “In Flore” presso l’ex chiesa di San Rocco
Ore 15, mostra fotografica “Di-vino”; antichi mestieri, laboratori per bambini, vendita di prodotti agricoli artigianali.
Ore 16,30, incontro “Star bene, in salute a tavola”
Ore 18, degustazione vini: “Monregalese e Doglianese a confronto con Albese e Braidese”
Ore 20,3’0, cena “Intrecci golosi” a cura delle aziende di Intrecci - prenotazione entro l’11 aprile al 335.1863923.
Ore 21, balli occitani
Domenica 14 aprile
Ore 9, apertura rassegna, laboratori, fattoria didattica, antichi mesietri.
Ore 11, premiazione dei capi dell’esposizione bovina.
Ore 12,30, apertura street food contadino con “Intrecci golosi”
Dalle 15, “La cultura del cibo” a cura di “Intrecci”, con musica

CON COLDIRETTI
Coldiretti non mancherà all’appuntamento con le aziende del circuito “Campagna Amica” impegnate nella vendita diretta e nelle attività ludico-didattiche. Il mercato di “Campagna Amica” si terrà in corso Statuto: gustose specialità in vista delle festività pasquali e prodotti di alta qualità, come salumi artigianali, farine di cereali antichi, pasta secca, formaggi di capra, olive taggiasche, prodotti da forno, trasformati di frutta e verdura, miele e polline fresco, fiori e aromi in vaso.In piazza Carlo Ferrero, spazio alla Fattoria didattica curata dalla cooperativa Colla Bauzano in collaborazione con Coldiretti, in cui bambini e famiglie saranno guidati in un percorso alla scoperta della campagna per conoscere da vicino mucche, maialini, capre, pecore, cavalli, mini poni, galline e conigli, e imparare il rispetto per gli animali e la natura.