Alla Fiera una mucca “ferita”? Il Comune spegne le polemiche: «Intervenuti subito i veterinari»

La rassegna bovina “Prima-vera Piemontese” ha dovuto fare i conti anche con alcune contestazioni da parte del mondo animalista. Sulla pagina Facebook della LIDA di Mondovì-Carrù-Ceva è stata pubblicata una foto (scattata da una persona monregalese) che ritraeva una mucca ferita, sanguinante da un corno, fra quelle esposte nella rassegna: «Questa è la vergognosa situazione documentata sabato a Mondovì – scrive LIDA –. Si vede benissimo il sangue che cola dalle corna dell’animale e la corta corda che quasi impedisce loro di coricarsi. Purtroppo questo evento si sta trasformando in una fiera agricola della peggior specie. La nostra sezione LIDA ha volutamente preso le distanze e non partecipato con la bancarella per non speculare sulla sofferenza animale». La foto è stata ripresa anche dal sito della AIDAAA, Associazione per la difesa degli animali e dell’ambiente.

Il Comune ha replicato, spegnendo immediatamente le polemiche: «Non appena siamo venuti a conoscenza dell'accaduto abbiamo chiesto chiarimenti ai referenti dell'area, i quali hanno fatto sapere che la vacca ha subito il distacco di un astuccio corneo, senza alcuna lesione ossea. I medesimi hanno fatto conoscere che si tratta di un fatto spiacevole, ma del tutto accidentale, che può accadere specie in fase di movimentazione. L'intervento del veterinario presente, che ha precisato non trattarsi di un maltrattamento animale, è stato tempestivo, con immediata medicazione e assistenza costante alla vacca, fino a quando non è stata prontamente ricondotta in cascina. Lo stesso ha spiegato che, entro qualche giorno, l’astuccio corneo si riformerà».