Caseificio Tramonti Formaggi freschi Mozzarella

Arrestati i ladri dei furti in casa a San Michele e Vicoforte. Rubavano e si facevano i selfie con le vittime addormentate

Colpi anche nel monregalese: a Ceva, San Michelee Vicoforte

di RAFFAELE SASSO

I Carabinieri della Compagnia di Pinerolo hanno arrestato sei persone, cinque albanesi e un italiano e (residenti a Torino) hanno sottoposto a fermo altre due persone di cittadinanza albanese, ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti in abitazione e di autovetture, oltre che di ricettazione. Il gruppo è accusato di aver messo a segno almeno 79 colpi tra Asti, Torino e Cuneo.

La banda era specializzata nella “tecnica del succhiello”: con l’attrezzo da falegname foravano i serramenti di una finestra e facevano scattare la maniglia con una pinza. Colpivano a tappeto le zone prescelte, muovendosi a piedi tra un obiettivo e l’altro, assaltando soprattutto ville isolate, dove potevano trovare i bottini più grossi e auto parcheggiate in giardino. E non si facevano intimorire neppure se in casa c’erano persone (soprattutto anziane) che dormivano. Come trofeo e ricordo della serata del furto, a volte, fotografavano le vittime a letto mentre dormivano. Lo ha ammesso quello che era considerato il capo: «Sono fissato, sono entrato dentro e ho fatto le foto della figlia».

A fine dicembre i furti fra Ceva, San Michele M.vì e Vicoforte avevano provocato l’intervento in forze dei Carabinieri che avevano fatto scattare una gigantesca caccia all’uomo.

ULTERIORI PARTICOLARI SU L'UNIONE MONREGALESE DEL 17 APRILE 2019

Caseificio Tramonti Formaggi freschi Mozzarella