Super ospiti a Dogliani: Paolo Bonolis e il presidente della Camera Roberto Fico

Il Presidente della Camera dei deputati, On. Roberto Fico,al termine del colloquio con il Presidente Sergio Mattarella. (foto di Francesco Ammendola - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

È il giorno dei grandi annunci per il Festival della TV di Dogliani (2-5 maggio). Due su tutti: il volto nazionalissimo della TV popolare Paolo Bonolis e il presidente della Camera Roberto Fico.

Paolo Bonolis non ha quasi bisogno di presentazioni. Si appassiona presto al cinema e apre una casa di produzione. Realizza un cortometraggio e riceve il “Premio qualità” . Nel 1983 l'esordio con “Bim bum bam” su Italia 1 dal 1983 al 1990. Poi "I cervelloni", "Ciao Darwin" e la nascita della supercoppia col maestro Luca Laurenti con cui andò anche a "Striscia" (oltre che nei celebrissimi spot "Lavazza"). E ancora:  “Domenica in” e “Affari tuoi” fino a "Sanremo".

Ma non è l'unico grande nome annunciato oggi.

Altro nome è il presidente della Camera Roberto Fico: candidato nel 2010 come presidente della Campania per il Movimento 5 Stelle e nel 2012 come sindaci di Napoli, è deputato dal 2013. l 6 giugno dello stesso anno diventa Presidente della Commissione parlamentare per l’Indirizzo generale e la Vigilanza sui servizi radiotelevisivi. Alle elezioni politiche del 2018 è eletto per il M5S nel collegio uninominale di Napoli Fuorigrotta. Dal 24 marzo 2018 è Presidente della Camera dei deputati.

GLI ATRI NOMI

Oltre ai giù annunciati Luca Zingaretti (il "commissario Montalbano), Antonella Clerici, Joe Bastianich, l'economista ed ex ministro Giulio Tremonti, lo Stato Sociale, i The Jackal e Claudio Bisio, il Festival includerà anche il nuovo direttore di Repubblica Carlo Verdelli e i direttori delle più importanti testate giornalistica (Sarah Varetto di Sky, Maurizio Molinari de La Stampa, Luciano Fontana del Corriere e Marco Tarquinio de L'Avvenire), giornalisti del calibro di Lilli Gruber, Aldo Cazzullo e Massimo Gramellini, star come Gene Gnocchi e Manuel Agnelli, la medaglia olimpica Arianna Fontana e il professore costituzionalista Gustavo Zagrebelsky.