Processo a Roburent: una perizia calligrafica scagiona l’ex segretaria comunale

Il processo vede imputato anche l'ex sindaco Bruno Vallepiano

Una perizia grafologica, disposta dai giudici, scagiona l’ex segretaria comunale di Roburent, Laura Fenoglio, imputata per falso nel processo in cui è a sua volta coinvolto anche l’ex sindaco Bruno Vallepiano. Quest’ultimo è accusato di aver favorito, durante il proprio mandato, la Cooperativa Roburcoop di cui faceva parte e che si occupò di diversi servizi comunali tra cui la gestione degli impianti sciistici. Nel corso della scorsa udienza, la consulente grafologa della professionista (nominata dalla difesa) aveva già sostenuto che, in base a un centinaio di confronti con la scrittura di Fenoglio, le due firme di una delibera non risultano sue e che erano state vergate da una mano che “aveva un gesto sciolto e probabilmente a disposizione delle firme originali dell’imputata”.

Il pubblico ministero Alberto Braghin aveva chiesto e ottenuto dal tribunale l’esecuzione di una perizia da fare sull’originale del documento visto che la consulente della difesa aveva lavorato su una fotocopia. L’avvocato Alberto Leone, difensore di Fenoglio, si era associato alla decisione e l’incarico era stato affidato a Barbara Rosso, grafologa forense. In aula ha confermato le conclusioni della collega: quelle firme non sono di Fenoglio. Il 18 settembre inizierà la discussione.

Caseificio Tramonti Formaggi freschi Mozzarella