Caseificio Tramonti Formaggi freschi Mozzarella

Cristian Fassi sul podio a “Le Mans” per la prima gara del Mondiale paralimpico

È iniziata alla grande, nel week-end, l’avventura internazionale del 29enne pilota di Sant’Albano

La scorsa settimana, il circuito francese di “Le Mans”, aspettando la gara di MotoGp della domenica, ha visto protagonisti in pista e nel backstage i piloti “speciali” dell’Associazione “Diversamente Disabili”, che hanno incontrato i piloti dello Sky Racing Team VR46, trascorrendo con loro un po’ di tempo nell’area hospitality del tracciato. Una chiacchierata con Marini, Bulega, Foggia e Vietti, che hanno firmato autografi e regalato gadget. Un momento di pura condivisione, che vede la scuderia sempre aperta ad attività di natura sociale, che vanno al di là dell’aspetto meramente sportivo. Del gruppo faceva parte anche Cristian Fassi, 29enne pilota di Sant’Albano, riuscito a tornare in sella ormai da qualche anno a livello agonistico, dopo il pauroso incidente in Val Roia, che nel 2011 aveva compromesso gravemente la mobilità delle sue gambe. Fassi, negli ultimi anni non solo è tornato a correre, ma si è dimostrato decisamente molto competitivo, chiudendo al secondo posto la “OCTO Bridgestone Cup 600 cc.” del 2018 e salendo sul terzo gradino del podio, l’anno prima, alla “Di.Di. World Bridegestone Cup 600 cc.”. A Le Mans, insieme a colleghi piloti provenienti da altre zone d’Italia, ma anche dalla Francia, dal Belgio, dalla Spagna, dalla Repubblica Ceca, dall’Austria, dall’Inghilterra e dall’Albania, sabato pomeriggio Fassi ha corso la prima gara dell’International Bridgestone Handy Race, il Mondiale paralimpico per i piloti disabili, salendo sul secondo gradino del podio. Una grande emozione ed un risultato davvero di ottimo livello per lui, che sulla sua pagina Facebook ha salutato con entusiasmo i suoi tanti sostenitori, dando a tutti appuntamento per la prossima gara, il 22 giugno a Misano, quando correrà anche la Superbike.

AG Sanremo fiori piante grasse cactus succulente