Finto fumo e strani odori dal lavandino: anziana truffata a Farigliano

Attenzione al “raggiro dell’acqua”, un metodo nuovo utilizzato per derubare gli anziani in casa. Segnalata una Alfa Giulietta bianca con targhe contraffatte.

Nel Comune di Farigliano e zone limitrofe (verso Carrù e verso la Langa), martedì mattina è stata segnalata un’auto con targhe contraffatte, si tratta di una Alfa Giulietta bianca. Secondo le informazioni in possesso della Polizia locale, a bordo del veicolo potrebbero viaggiare persone che hanno già truffato alcuni anziani nelle loro abitazioni, utilizzando un metodo “nuovo”, che permette di cogliere di sorpresa e impreparata la vittima, per poi derubarla. I malintenzionati hanno già messo a segno diversi colpi nelle scorse settimane a Guarene e Diano d’Alba, mentre nella giornata di lunedì hanno colpito anche in una frazione di Farigliano, al confine con il territorio di Dogliani. Spacciandosi, probabilmente, per tecnici dell’acquedotto, i truffatori si sono introdotti nell’abitazione di un’anziana, convincendola a condurli al rubinetto dell’acqua più vicino. Qui uno dei due avrebbe versato una sostanza (forse zolfo, o simile) nel lavandino, aprendo poi l’acqua e generando una reazione chimica, con fuoriuscita di cattivo odore e fumo. Una volta spaventata l’anziana con lo strano “effetto speciale”, sarebbe poi stato facile convincerla a radunare gli oggetti preziosi ed i soldi, prima di abbandonare l’abitazione per il falso pericolo. Dopo essersi fatti consegnare il tutto, i malfattori si sono dileguati. «Dalle informazioni in nostro possesso – spiega Elio Chiappa, ispettore di Polizia locale a Farigliano – si tratta di un metodo nuovo, diverso dal procedimento “classico” utilizzato finora per raggirare gli anziani. Questo particolare stratagemma non solo permette di derubare la vittima, ma al tempo stesso può spaventarla molto, lasciandola in stato confusionale, considerando anche che spesso di tratta di persone anziane e sole». Se qualcuno dovesse notare un’auto sospetta tra Carrù, Farigliano, Dogliani e la Langa, si raccomanda di inoltrare prontamente la segnalazione al 112.