Maturità/ Il tototracce 2019

Quando si ha a che fare con l’esame di maturità è bene non lasciare niente al caso, ed è importantissimo cominciare bene con il tema, per poterlo svolgere con tranquillità e ottenere un buon punteggio iniziale. Pur con tutti i limiti del caso, il metodo più razionale resta quello di fare il punto sull’attualità, sulle ricorrenze dell’anno appena trascorso, cercando di individuare gli argomenti a cui è bene dare una ripassata, incrociando le dita. Tra gli anniversari più celebrati dell’anno appena trascorso ci sono sicuramente i 200 anni dalla composizione dell’Infinito di Giacomo Leopardi, oltre al centenario della nascita di Primo Levi, i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci e i 50 dallo sbarco sulla luna. Tutte e tre queste tracce potrebbero essere papabili, anche per la loro contiguità a temi di attualità: se è improbabile un’analisi dell’Infinito tout court, troppo scontata, è possibile un tema leopardiano o uno spunto che parta dall’Infinito per affrontare altri temi. Su Primo Levi, naturalmente, oltre al tema della memoria e dell’olocausto sempre piuttosto “caldo”, è possibile una traccia dedicata alla sua statura letteraria, con brani di opere meno frequentate, come la “Chiave a stella” o il “Sistema Periodico”. O addirittura, una proposta che verta sul lato scientifico della personalità dello scrittore: anche la figura di Leonardo e l’impresa di Apollo 11 potrebbero offrire uno spunto formidabile, in un anno in cui la scienza è stata spesso al centro del dibattito pubblico, da un lato per le contestazioni di sostenitori di teorie antiscientifiche (dai dubbi dei “No-vax” fino ad arrivare alle sovversioni “terrapiattiste”), dall’altro con le sue conquiste, di cui ad esempio la foto del primo buco nero è stato l’ultimo grande exploit mediatico. Greta Thunberg, il rafforzamento del movimento giovanile per la salvaguardia del clima è un altro tema che è impossibile ignorare. Proprio più recentemente è stata celebrata la ricorrenza dei trent’anni dalle proteste di piazza Tien An Men, un nodo fondamentale nella storia di un Paese che riveste un peso sempre più signifi cativo nell’agone geopolitico mondiale: la Cina, con le sue contraddizioni e le luci e ombre del suo regime politico (non va dimenticato, inoltre, il trentennale della caduta del muro di Berlino). Troviamo altre possibili ricorrenze nella fondazione del partito fascista (1919), l’avvio della seconda guerra mondiale (1939), il venerdì nero di Wall Street (1929), la fondazione della Nato, punto chiave per la storia del dopoguerra (1949). Inoltre è possibile tener presente anche il “Queen Revival” che ha accompagnato l’uscita di Bohemian Rhapsody e che potrebbe offrire il destro per una traccia di costume più leggera. Un altro tema possibile, da non dimenticare, è quello delle fake news, che rappresentano una delle sfide da affrontare in un mondo sempre più legato alla rete e alle sue dinamiche.