“Il Tavolo degli Avanzi”: a Mondovì 16 pittori dipingono usando scarti di cibo

Si chiama "Il Tavolo degli Avanzi”: 16 pittori dipingono usando scarti di cibo come pigmenti. Un progetto di Hilario Isola

pittori dipingono scarti cibo
"Il tavolo degli avanzi": pittori dipingono con scarti di cibo

Si chiama "Il Tavolo degli Avanzi”: 16 pittori dipingono usando scarti di cibo come pigmenti. Accadrà a Mondovì, in piazza Maggiore, domenica 23 giugno dalle 11,30. La Fondazione Museo della Ceramica di Mondovì ha il piacere di presentare “Il Tavolo degli Avanzi”: un progetto performativo ed espositivo che, dopo essere stato presentato alla Konzerthaus di Vienna e alla Friche di Marsiglia, approda Mondovì. Una performance-progetto di ideata da Hilario Isola.

PITTORI DIPINGONO USANDO SCARTI DI CIBO: IL CONCETTO

Il progetto prende le mosse dalle potenzialità pittoriche dei pigmenti contenuti in diverse qualità di frutta specialmente quando colta in stato avanzato di maturazione. Il Tavolo degli Avanzi parte dalla raccolta e dalla selezione di frutta e verdura scartata e abbandonata dai commercianti dei mercati all’aperto. Enormi quantità di frutta e verdura vengono che ogni giorno vengono buttate in tutto il mondo occidentale perché invendute o considerate invendibili.

Il progetto vuole aprire una riflessione sul consumismo contemporaneo e su problematiche ambientali connesse alla sovra-produzione nell’agricoltura intensiva e al contempo riattivare oggetti e tradizioni antiche, capaci di mettere in atto un’operazione virtuosa di riciclo sia materiale che culturale.

La performance si svolge sotto forma di un banchetto in cui alcuni noti artisti, che operano nel territorio piemontese, sono invitati a sperimentare gusti e colori degli avanzi dei mercati cittadini lasciando tracce, segni e disegni su piatti di ceramica e porcellana non verniciati creati da Hilario Isola per la performance. I piatti, personalizzati da ciascun invitato, saranno infine riuniti ed esposti, accompagnati da un video che documenta la performance nel Museo a partire dal 14 agosto.

Alla performance/mostra prenderanno parte: Valerio Berruti, Lula Broglio, Andrea Caretto, Fabio Di Camillo, Sara Enrico, Cleo Fariselli, Andrea Massaioli, Edoardo Piermattei, Michele Rava, Alice Reina, Andrea Respino, Piergiorgio Robino, Alessandro Sciaraffa, Francesco Snote, Rafaella Spagna, Pieter Vermeersch. Il progetto è promosso dalla Fondazione del Museo della Ceramica di Mondovì, realizzato con il sostegno di Compagnia di San Paolo e Fondazione CRC, con il patrocinio della Città di Mondovì.