Ancora da identificare la vittima dell’incidente di ieri: non aveva documenti

Nell’auto fuori strada muore un giovane di origine africana: ma è ancora da identificare la vittima dell'incidente. Feriti altri due occupanti

Identificato dalle impronte digitali il giovane morto

Ancora da identificare la vittima dell'incidente mortale avvenuto ieri, martedì, lungo la provinciale 564 Mondovì-Cuneo in località Pogliola. L’auto – una Punto diretta verso Cuneo – è uscita di strada ed è finita contro il cancello di una casa disabitata (al numero 134 di via Cuneo), è deceduto un giovane di origine africana, di apparente età 20-25 anni –, che non è ancora stato identificato. Era privo di documenti.

Secondo quanto è emerso dai rilievi della Polizia municipale di Mondovì, l’uomo sarebbe stato seduto sui sedili posteriori della vettura. Davanti – alla guida e accanto – erano invece seduti un cittadino del Gambia e uno della Costa d’Avorio. Entrambi sono residenti a Mondovì:  rimasti feriti e trasportati all’Ospedale di Mondovì, con contusioni e fratture.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità? Iscriviti gratis alla nostra newsletter

Nell’urto, l’uomo, che non indossava la cintura, è stato scaraventato in avanti battendo il capo. Il trauma cranico ne avrebbe causato la morte. Nulla da fare per lui, all’arrivo della medicalizzata del 118. Per consentire i rilievi sono intervenuti anche i Vigili del fuoco di Mondovì. Il corpo intanto è stato composto nella camera mortuaria del cimitero cittadino, in attesa dell’intervento dell’autorità giudiziaria che con tutta probabilità chiederà l’esecuzione dell’autopsia.