Marco Berry a Mondovì: astronomia, show e solidarietà per una serata a Parco Europa

Una serata di stelle a Parco Europa: Marco Berry a Mondovì fra astronomia, show e solidarietà venerdì 5 luglio. Serata è gratuita e aperta a tutti

Marco Berry a Mondovì astronomia

Una serata di stelle a Parco Europa: Marco Berry a Mondovì fra astronomia, show e solidarietà. Alla presenza di una stella come lui, mago e comico, per guardare le stelle e fare qualcosa che è sempre stellare, ovvero la solidarietà.

Accadrà a Mondovì la sera di venerdì 5 luglio, nella cornice “a cielo aperto” di Parco Europa con l’evento “Astrofili in piazza”. Un evento organizzato dalla Marco Berry Onlus Magic for Children con l’associazione di astrofili torinese “Celestia Taurinorum” per divertirsi guardando il cielo attraverso un telescopio e scoprire i segreti della volta stellata. L’avventura tra le stelle che inizierà alle 21.30 e proseguirà fino a notte inoltrata. L'evento è patrocinato dal Comune di Mondovì e sostenuto da un contributo della Fondazione CRC.

Marco Berry a Mondovì: astronomia, show e solidarietà

La serata è gratuita e aperta a tutti. Parteciperà un team di circa venti appassionati astrofili con sei telescopi, un presentatore d’eccezione e un’infinità di stelle da osservare. «La manifestazione verrà allestita in un’area totalmente riservata all’interno del Parco –spiegano gli organizzatori – così da proporre al pubblico la migliore visibilità possibile sugli astri: dopo un primo momento didattico e divulgativo, attraverso pannelli tecnici e pillole di astronomia, grandi e piccini avranno modo di guardare da vicino alcuni pianeti del sistema solare e il manto di luci naturali che avvolge la città. Come? Basterà avvicinare lo sguardo ai telescopi astronomici che saranno messi a diposizione, tra cui un modello con specchio dal diametro di 40 cm, dotati di tutta la strumentazione necessaria. A ogni partecipante saranno destinati 15 minuti circa di osservazione».

Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità? Iscriviti gratis alla nostra newsletter

A far da guida in tutto il percorso saranno gli astrofili di “Celestia Taurinorum”, pronti a rispondere a tutte le domande sul cosmo, anche le più insolite: c’è acqua in altre parti del sistema solare? È vero che gli astronauti “crescono” nello spazio? Quanti oggetti sono rimasti sulla superficie lunare a seguito delle passate missioni? e qualsiasi altro interrogativo che il pubblico vorrà porre.

Intrattenimento con Marco Berry

E tra anelli, satelliti e giganti gassosi non mancherà l’intrattenimento di Marco Berry che con la sua inimitabile ironia rallegrerà il pubblico con diverse curiosità sull’universo e sulla ricerca spaziale. «Abbiamo pensato di dar vita a eventi legati allo spazio perché da lassù la Terra appare senza barriere né confini, così come vorremmo fosse il mondo per i bambini che seguiamo con la nostra Onlus – afferma Berry –. Sorridere dovrebbe essere per loro un diritto fondamentale, eppure ci sono luoghi, o situazioni, in cui non sempre è concesso». Il successo della manifestazione contribuirà alla promozione dei progetti della Marco Berry Onlus, aggiungendo così un forte risvolto solidale.

«Quest’anno la Fondazione CRC ha deciso di celebrare il 50° anniversario dello sbarco sulla luna con la mostra “Destinazione Luna. Il futuro è adesso”, aperta a Cuneo fino a dicembre, e sostenendo una serie di iniziative sul territorio grazie che contribuiscono ad approfondire l’eredità scientifica e morale di queste evento storico. “Astrofili in piazza” è un’occasione importante per avvicinare le persone all’astronomia e stimolare la riflessione su temi di grande attualità per il futuro del nostro pianeta» aggiunge Giandomenico Genta, presidente della Fondazione CRC.

Nel mese di luglio lo stesso format verrà riproposto anche ad Alba e Bra per tre lunghe notti di mezza estate – sempre gratuite – tra le terre del cuneese, alla scoperta dei misteri dello spazio. L’espediente perfetto per ricordare e celebrare, a distanza di cinquant’anni, lo straordinario Moon Landing, avvenuto esattamente il 20 luglio 1969.