Volley: Cindy Lee Fezzi completa il “pacchetto” schiacciatrici della Lpm Mondovì

Classe 1997, potrà essere molto utile subentrando a gara in corsa. In carriera ha già giocato in A2, con la maglia di Olbia

Dopo qualche giorno di "calma apparente", la Lpm Bam Mondovì torna sul mercato e lo fa per perfezionare una valida operazione in entrata. A completare il "pacchetto" di attaccanti di posto 4 arriva infatti la comense Cindy Lee Fezzi, schiacciatrice classe 1997, che in carriera ha vestito anche la maglia di Olbia, imparando a conoscere il campionato di A2. Cresciuta nelle giovanili dell'Orago, insieme alla "pumina" Alice Tanase, Cindy Lee a Olbia era stata in squadra già con Sofia Rebora e Beatrice Valpiani (ormai ex palleggiatrice monregalese). Nella stagione 2016-2017 ha vestito la maglia della Pav Udine in B1, mentre la stagione successiva è stata protagonista della promozione dalla B2 alla B1 della Picco Lecco, insieme a Debora Stomeo. Nella stagione appena conclusa, la schiacciatrice ha giocato invece in B2 con il Volley Olginate.
Un innesto che potrà sicuramente rappresentare una valida alternativa al sestetto titolare, magari subentrando a gara in corso. Cindy Lee dovrà essere brava a farsi trovare pronta, quando verrà il suo momento.

Borello: «Una ragazza con grande entusiasmo»
«Con l’arrivo di Cindy Lee, la nostra formazione prende ufficialmente forma – spiega il ds rossoblù Paolo Borello –. E' un piacere poter contare su giocatrici così entusiaste di entrare a far parte del nostro progetto».

Fezzi: «A Mondovì ritrovo tante amiche e potrò giocare nuovamente in A2!»
Queste le prime parole della ragazza, dopo la firma del contratto: «Sono super felice ed emozionata di iniziare questa nuova avventura. Sarà stupendo incontrare giocatrici con cui ho già giocato, ma in un ambiente diverso. Non vedo l’ora di conoscere le nuove compagne, più esperte, di cui ho sentito parlare benissimo. Sono felice di ritrovare Tanase, Rebora e Scola e coach Davide Delmati è bravissimo e molto preparato. Sono felicissima anche di poter tornare in A2, per allenarmi e giocare ad alto livello. Ad Olbia ero più giovane ed inesperta, ma quell’anno mi è servito per migliorare e mettere solide basi tecniche. Ho sentito parlare dello straordinario pubblico di Mondovì. Non vedo l’ora di incontrare gli Ultras Puma, perché credo saranno il vero giocatore in più a scendere in campo al nostro fianco».