Garessio si dota del Piano di Protezione civile

Approvato all’unanimità, in Consiglio comunale, il “Regolamento per l’istituzione e la disciplina degli organi e strutture di Protezione civile”

Garessio si dota del Piano di Protezione civile
Garessio si dota del Piano di Protezione civile

Garessio si dota del Piano di Protezione civile: è uno tra i principali obiettivi dell’amministrazione comunale, una struttura permanente capace di tutelare l’integrità fisica della popolazione, gli insediamenti, i beni, gli animali e l’ambiente dal pericolo e dai danni conseguenti a eventi calamitosi naturali oppure derivanti dall’attività dell’uomo.

E un primo passo verso la costituzione del “Centro operativo comunale” C.O.C, il Consiglio l’ha fatto martedì sera 9 luglio approvando, all’unanimità, il “Regolamento per l’istituzione e la disciplina degli organi e strutture di Protezione civile”.

Garessio si dota del Piano di Protezione civile

«Il C.O.C. – precisano dal Comune –, sarà formato dal “Comitato comunale di Protezione civile”, ossia la parte più politica con il sindaco, il vicesindaco, un assessore e un consigliere. Insieme a loro l’Unità di crisi comunale e il “Comitato di coordinamento comunale del volontariato”. Inoltre l’Ufficio comunale di Protezione civile insediato presso l’ufficio di Polizia locale e costituito dai dipendenti comunali e dalla Sala operativa comunale».

Il “Comitato comunale di Protezione civile” avrà il compito di coordinare l’attività di prevenzione, di pianificare l’emergenza e l’attività di soccorso e di primo recupero. All’Unità di crisi comunale, la più complessa, spetteranno funzioni di supporto tecnico alle decisioni e si avvarrà di numerosi esperti. Come quelli di Protezione civile, Lavori pubblici, Gestione del territorio. Insieme a loro anche quelli di Istruzione, cultura, sport, assistenza, tempo libero, Contabilità e Finanze e di Sanità. Inoltre avrà più responsabili per le varie funzioni. Mentre il “Comitato di coordinamento comunale del volontariato” sarà il “Comitato comunale di Protezione civile” allargato ai rappresentanti delle varie associazioni di volontariato.

«Ha votato l’approvazione del Regolamento – precisano dal Comune –, anche la minoranza, con cui sono state concordate alcune modifiche. Con loro si è proceduto con urgenza, avendo l’obiettivo di portare l’approvazione all’odg al più presto. Si tratta del primo concreto passo verso il “Piano di Protezione civile” che l’assessore Sandini e il sindaco Fazio intendono concretizzare per settembre».

Nelle foto: alcune immagini dell’alluvione 2016

Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità? Iscriviti gratis alla nostra newsletter