Fiera del Santuario a Vicoforte – TUTTE LE INFO

Tutto pronto per la Fiera del Santuario a Vicoforte, dal 7 al 9 settembre. Ecco tutte le info su banchi, viabilità e posteggi

Fiera del Santuario a Vicoforte

Tutto pronto per la Fiera del Santuario a Vicoforte, evento tradizionale che si ripete ormai da secoli, previsto dal 7 al 9 settembre. Una fiera che ha origini antiche, che coincidono con i primi grandi flussi di pellegrinaggio arrivati nel 1600 in parallelo alla costruzione della basilica dedicata alla Natività della Vergine Maria.

«Questa edizione della manifestazione – afferma il sindaco Valter Roattino – manterrà fede alla tradizione e sarà ancora una volta una grande fiera. L’andamento è già promettente: ci saranno infatti circa 600 espositori e più di 100 tra macchine e mezzi agricoli. Sono pervenute molte adesioni anche per il settore zootecnico, rendendo necessaria la realizzazione di nuovi steccati per i cavalli. Anche l’area dei piccoli animali, che attira sempre molte famiglie e bambini, è al completo e rappresenta oggi il fiore all’occhiello della manifestazione. Quest’anno, inoltre, per cercare di venire incontro alle richieste degli espositori, abbiamo deciso di potenziare anche i servizi igienici».

Come muoversi tra gli stand

Per organizzarsi nel sostare in Fiera al Santuario nei tre giorni programmati (7 - 8 - 9 settembre) occorre orientarsi innanzitutto per trovare i parcheggi predisposti, lungo le direttrici di accesso nell’area fieristica. Nella cartina le indicazioni per queste zone di sosta attrezzate. Poi ci si può inoltrare tra gli stand, scegliendo tra l’area riservata alla zootecnia ed ai piccoli animali, tra il comparto dei macchinari agricoli e delle auto, nonché nella zona del luna park con i classici richiami delle giostre e degli autoscontri. E poi c’è la varietà delle bancarelle che si rivela sempre intrigante, quasi un “unicum” in Fiera, al punto da caratterizzarla in modo originale ed accattivante. Per tutti non dovrebbe mancare una sosta in Basilica davanti al Pilone della Regina del Monteregale. Per una preghiera che fa solo bene.

L’imponente macchina organizzativa si muoverà anche dal punto di vista della sicurezza: per questo motivo verrà chiusa al traffico la statale 28, dalle 8 di sabato alle ore 22 di lunedì, così come l’area attorno al Santuario. La Fiera sarà aperta dai tradizionali “Feu d’la Madona”, lo spettacolo pirotecnico che si terrà a Mondovì la sera di sabato 7 settembre.

Il programma: quest’anno niente “Ferota”

I giorni della festa e della fiera sono fissi: l’8 settembre la festa, il 9 la fiera ed il 10 la conclusione della fiera detta “ferota”; a questi giorni vengono poi ad aggiungersi, prima o dopo, alcune giornate di collegamento con la domenica precedente o successiva. Non esiste un momento di inaugurazione della manifestazione, perché il vero inizio viene sancito dalla processione che tradizionalmente giunge da Mondovì nelle prime ore del mattino dell’8 settembre e che si conclude nella Basilica. La fiera quest’anno si svolgerà nel week end del 7 e 8 settembre per poi concludersi lunedì 9, escludendo la tradizionale “ferota” del 10 settembre, martedì, sia per creare meno disagi possibili a quanti normalmente utilizzano la Statale 28, sia per non ritardare ulteriormente l’inizio delle attività scolastiche già previsto per il 10 settembre. Un occhio di riguardo sarà dedicato alla dislocazione logistica delle varie categorie economiche e merceologiche che terrà conto di una tradizione fieristica centenaria che, anche in questi ultimi anni, ha continuato a garantire una crescente partecipazione di commercianti, espositori e visitatori. In particolare la Giunta ha proseguito nell’attivazione di iniziative per favorire il potenziamento del mercato del bestiame e per mantenere vivo l’interesse per quello equino.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità?Iscriviti gratis alla nostra newsletter

Ipercoop sottocosto settembre 2019