Un urlo per gli Articolo 31: al Wake Up di Mondovì arrivano J-Ax e Dj Jad

A Mondovicino arrivano gli Articolo 31: al Wake Up di Mondovì J-Ax e Dj Jad insieme sul palco, il 14 settembre. Una macchina del tempo che riporta ai '90

Articolo 31 Wake Up Mondovì J-Ax

A Mondovicino arrivano gli Articolo 31: al Wake Up di Mondovì J-Ax e Dj Jad insieme sul palco, il 14 settembre. Una data riporta ai '90.

La macchina del tempo parte da Mondovicino e ad accenderla saranno loro, gli Articolo 31. Sì, avete letto bene: il duo dell’hip hop di J-Ax e Dj Jad, quelli di “Tranqi Funky” e “Ohi Maria”, passa da Mondovì. A 25 anni dalla loro formazione i due rapper portano il loro show in provincia di Cuneo. Dove? Ovviamente sul palco di Wake Up.

Un evento che in Italia è stato ripetuto solo in un pugno di poche, selezionatissime, date. Un tuffo di nostalgia in tutti i fan di “vecchia data” dello storico duo milanese, vera e propria istituzione nel genere e dominatori assoluti in tutta la musica mainstream italiana.

La carriera degli Articolo 31 esplose nel 1994 e durò fino al 2005, con una svolta pop a metà percorso. Poi lo stop. J Ax, continuò con successo da solista, mentre il compagno sparì un po’ dalle scene. Qualche mese fa tutte le riviste e i siti musicali diedero l’annuncio del riavvicinamento tra Ax e Dj-Jad. I due non si frequentavano da 15 anni, ma per J-Ax si avvicinavano i 25 anni di attività e il rapper aveva in mente qualcosa di grandioso: «Voglio festeggiare i miei 25 anni di carriera in maniera onesta – scrisse Ax –: non posso ignorare una parte fondamentale come i miei primi 10 anni con gli Articolo 31. Un’intera generazione è cresciuta ascoltando “L’italiano medio”, “La mia ragazza mena”, “2030” e tanti altri pezzi. Sembrerebbe assurdo far finta con voi che questa storia non sia mai successa. Io e Jad abbiamo fatto pace, abbiamo messo una pietra sopra ad anni di malignità».Ad accompagnare Ax e gli Articolo ci saranno i Boomdabash, che quest’anno erano anche a Sanremo (“Per un milione”), Jefeo, Chadia Rodriguez e dj Matrix.

Al fianco dei rapper anche lo storico writer “Raptuz”
Sul palco con gli Articolo 31 ci sarà anche una leggenda vivente della street art italiana, uno dei padri di tutti i writers tricolori: Raptuz. Erano gli anni ’90, quando a Milano esordiva un duo hip hop dal nome che poi sarebbe divenuto iconico in Italia: Articolo 31. Quei due rapper, J-Ax e Dj Jad, nel 1994 fondarono assieme ad alcuni amici la “Spaghetti Funk” – un collettivo di artisti hip hop che includeva non solo musicisti ma anche altri esponenti del mondo “della strada”. In primis, i graffittari. E fra questi c’era Raptuz, già attivo con la TDK Crew e fra gli astri nascenti della street art milanese.

Il suo è un monicker divenuto culto fra i writer italiani, famosissimo anche all’estero. Oggi il collettivo non esiste più, ma J-Ax ha pensato di richiamare a bordo il suo vecchio “compagno d’armi” per il tour 2019. Creando così un’occasione rarissima di poter assistere, al tempo stesso, a un concerto e a un’esibizione artistica. Porterà sul palco il live painting, contribuendo alla celebrazione dei 25 anni di carriera di J-Ax e alla costruzione di questo spettacolo che porterà gli spettatori in un viaggio esplosivo tra passato e presente. Una vera chicca, per chi se li vedrà sabato 14 settembre a Mondovicino.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità?Iscriviti gratis alla nostra newsletter