L’addio a p. Enrico Masseroni, arcivescovo emerito a Vercelli

Fu pastore nella Chiesa monregalese dall’87 al ‘96, aveva 80 anni. Oggi, 3 ottobre, sono stati celebrati i funerali a Vercelli

Un momento della celebrazione di giovedì, al Duomo di Vercelli

Duomo di Vercelli gremito in ogni ordine di posti, con una numerosa presenza di vescovi (praticamente tutta la Conferenza episcopale di Piemonte e Valle d’Aosta), tantissimi i sacerdoti dalle diocesi di Novara e di Mondovì, ed ovviamente da quella eusebiana, giovedì mattina (3 ottobre) per l’addio cristiano nell’Eucaristia esequiale a p. Enrico Masseroni, 80 anni, arcivescovo emerito di Vercelli, spentosi lunedì scorso, dopo anni di malattia. Nativo di Borgomanero, presbitero a Novara, impegnato soprattutto come rettore del Seminario, e poi dall’87 al ’96 pastore a Mondovì, ed infine per quattordici anni arcivescovo e metropolita a Vercelli. Ha presieduto la celebrazione il successore, mons. Marco Arnolfo, che è alla guida della Chiesa eusebiana. Nell’introdurre la liturgia ha avuto parole di gratitudine e di ammirazione per p. Enrico Masseroni, apprezzato come amico, maestro e pastore attento, umile, disponibile, con la testimonianza preziosa negli ultimi anni provati dalla malattia ma illuminati dalla preghiera. “Sto compiendo gli ultimi passi del mio cammino - ha detto mons. Arnolfo riferendo di una confidenza da parte di p. Enrico nei giorni scorsi -, attendo con speranza e fiducia l’incontro col Signore che ho cercato ed amato”. Lo stesso mons. Arnolfo ha ringraziato per la presenza i card. Severino Poletto e Tarcisio Bertone (quest’ultimo in chiusura ha avuto espressioni di commossa riconoscenza per p. Enrico, per la sua testimonianza e la sua amicizia), il vescovo decano in Piemonte mons. Luigi Bettazzi, il presidente della Cep mons. Cesare Nosiglia, l’emerito di Lucca mons. Italo Castellani e tutti i confratelli vescovi di Piemonte e Valle d’Aosta. Sempre l’arcivescovo Arnolfo ha sottolineato la partecipazione delle diocesi di Novara e della Chiesa di Mondovì (presente col vescovo ed un gruppo di sacerdoti e fedeli).

Enrico Masseroni

L’omelia è stata affidata a mons. Cristiano Bodo, vescovo di Saluzzo, presbitero di Vercelli, legatissimo p. Enrico Masseroni di cui fu costante collaboratore in diocesi. Nella parole di mons. Bodo il commosso ricordo di una amicizia prolungata nel contesto di una efficace paternità spirituale, da cui trarre insegnamenti preziosi, nella fede, nella disponibilità, nel ministero, nell’intento di costruire la Chiesa comune, nell’attenzione a tutti senza scordare nessuno mai. Quasi al termine, anche la testimonianza del sindaco di Vercelli, Andrea Corsaro (che ha indicato in p. Enrico un “grande vescovo sempre attento alle vicende della società civile”) e le parole commoventi di un nipote a nome di tutti i familiari a cui p. Enrico era fortemente legato. Da parte degli stessi familiari e di mons. Arnolfo anche la riconoscenza per quanto ha fatto sr Daniela Quaglia (Giuseppine di Cuneo) nell’assistenza a p. Enrico durante la malattia: “Non l’ha mai abbandonato!”, ha detto mons. Marco Arnolfo.

La salma è poi stata tumulata nella cripta della stessa cattedrale vercellese. Mercoledì sera si è tenuta una partecipata e significativa veglia di preghiera, con le testimonianze coinvolgenti e grate di molti giovani.

Funamboli: dopo Facchetti e Veltroni, anche Debora Sattamino fra i protagonisti

Tre appuntamenti per la terza settimana di maggio. Inizia così, con un tris di imperdibili incontri, l’edizione 2024 del Festival Funamboli – Parole in equilibrio, organizzato dall’associazione culturale Gli Spigolatori. La tematica di quest’anno,...

ARPA Piemonte: allerta “gialla” da lunedì pomeriggio a martedì mattina

Allerta GIALLA per temporali e precipitazioni intense. Tra lunedì pomeriggio e martedì mattina si svilupperanno temporali sul settore appenninico che in seguito trasleranno verso nord, accompagnati da valori di precipitazione puntualmente forti, con sostenute...

Dogliani: mostra fotografica “Impossible Langhe”, nella cappella del Sacra Famiglia

La Fondazione Radical Design, voluta da Sandra e Charley Vezza con l’intento di promuovere la creatività delle Langhe nelle sue molteplici forme, presenta al Festival della Tv di Dogliani, la Mostra fotografica di Maurizio Beucci,...

A Mondovì da domani arriva “Funamboli” con Facchetti. Boom di prenotazioni per l’incontro con...

Si comincia con l’arte e col teatro, si finisce coi reportage di guerra. Passando attraverso ogni sfumatura dello scrivere, e dunque del pensiero: la narrativa e la politica, le rubriche e le tradizioni, la...

Premi di Fedeltà al lavoro e Sussidi di studio 2024 – I MONREGALESI PREMIATI

Festa è stata la parola chiave della consegna dei Premi di Fedeltà al lavoro e dei Sussidi di studio della Cassa Edile di Cuneo svoltasi ieri sera – venerdì 17 maggio 2024, ndr –...
Luna Park Ceva 2024

A Ceva arriva il Luna Park

Arriva a Ceva, da venerdì 17 maggio il grande Luna Park in piazza Vittorio Veneto, con ben trenta attrazioni, tutte da provare e su cui divertirsi ed emozionarsi! Due le novità spettacolari di quest’anno:...