Bracconieri fermati dai Forestali

Hanno ammesso il loro reato e pagato l'oblazione. Si è concluso così l’iter processuale a carico di due cebani, A.V. e R.V., avviato la scorsa primavera a seguito di una complessa operazione dei Carabinieri Forestali della stazione di Ceva atta a contrastare il fenomeno del bracconaggio.

Un'indagine lunga e articolata, che aveva coinvolto oltre 20 militari, effettuando numerose perlustrazioni su vaste superfici boscate alla ricerca di trappole e strumenti di caccia non consentiti. Su disposizione della Procura di Cuneo era stata inoltre effettuata una articolata perquisizione, che aveva interessato 23 fabbricati, 8 veicoli e 43 terreni agricoli boscati per circa 30 ettari. Oltre ai due indagati, durante l’attività erano state controllate altre 7 persone.

La perquisizione aveva portato al sequestro di un ingente quantitativo di strumenti atti al bracconaggio sia venatorio e sia ittico, tra cui: 6 tagliole per cattura fauna selvatica, 16 lacci in metallo di cui uno con annessa carcassa di cinghiale, 58 cartucce per abbattimento ungulati (non denunciate), 9 bossoli esplosi, circa mezzo chilo di polvere da sparo (non denunciata). E ancora: 1 coltello da macellaio, 1 sacco di juta con tracce di sangue animale, 21 cavi di metallo atti alla fabbricazione di lacci, 5 ferma cavo in metallo atti alla realizzazione di lacci, 3 pelli di faina, 2 nasse per pesca di frodo.

A carico dei due indagati, i militari avevano inoltre elevato dei verbali amministrativi per un totale di 800 euro per mancato rispetto della normativa relativa alla detenzione di trappole per cattura fauna selvatica. Il Tribunale Ordinario di Cuneo ha emesso dunque la sentenza con cui ha accettato l’oblazione effettuata dai due indagati che hanno dunque ammesso le loro responsabilità.

RI-FONDAZIONI: Raviola in SP, Gola in CRC e Robaldo punta al “tris”

Le ruote hanno girato in meno di 24 ore. «Mi lascio alle spalle otto anni di impegno in CRC e si apre una nuova sfida in Compagnia San Paolo». Lunedì 15 aprile Ezio Raviola...

Tre arresti per la banda del camper (a noleggio) dopo cinque furti nei negozi

Come anticipato, nella notte tra il 12 e 13 aprile, diversi esercizi pubblici di Ceva, Bastia Mondovì e Carrù erano stati “visitati” dai ladri, che si erano impossessati di alcuni telefoni cellulari e del...

È di Torre una delle “dieci donne che salvano la terra” per Slow Food...

Lunedì mattina a Torino, in occasione della Giornata mondiale della terra” si è tenuta la conferenza stampa dell’evento “10 donne che salvano la terra”, una delle iniziative organizzate da Slow Food Italia in vista...

Ernesto Billò con “La Resistenza dei giovanissimi” inaugura il 25 aprile a Carrù

Sarà la deputata cuneese e vicepresidente nazionale del Partito Democratico Chiara Gribaudo a tenere quest’anno l’orazione ufficiale a Carrù nell’ambito delle celebrazioni del 25 aprile. Invitata dalla sezione locale dell’Anpi e dal Comune, la...

Medico di base a Farigliano: la dott.ssa Apostolo prende servizio il 13 maggio

Dal 13 maggio prossimo la dottoressa Romina Apostolo si inserirà in qualità di medico nel ruolo unico di Assistenza Primaria a ciclo di scelta (Medico di Medicina di Medicina Generale) attualmente autolimitata a mille...
gruppo figli genitori separati

Gruppo di ascolto e confronto dedicato ai figli dei genitori separati

Diamo voce ai nostri figli! A Mondovì un Gruppo di ascolto e confronto dedicato ai figli dei genitori separati Lo studio “La Giraffa - Professionisti per la gestione del conflitto”, nell’ambito delle iniziative avviate, propone...