Condannati a 3 anni per incendio doloso ad una villetta di Pogliola

Sentenza del Tribunale nei confronti di due uomini di origini egiziane. Motivo del gesto sarebbero questioni sulla vendita di una kebabberia a Mondovì

Condannati a 3 anni per incendio doloso
Condannati a 3 anni per incendio doloso

Condannati a 3 anni per incendio doloso. Il complice aveva scelto il patteggiamento, mentre loro hanno deciso di andare a giudizio e il giudice di Cuneo li ha condannati a 3 anni, oltre all’obbligo di risarcire la vittima. Si tratta Ahmed Ibrahim e Abdelsamad Abdalla, entrambi di origini egiziane, accusati del reato di incendio doloso.

Condannati a 3 anni per incendio doloso

Il rogo venne appiccato il 5 novembre 2018 a una villetta di Pogliola. Ad identificarli, dopo un breve inseguimento, furono i carabinieri che li videro nelle vicinanze della casa che stava andando a fuoco. Motivo del gesto sarebbero questioni sulla vendita di una kebabberia a Mondovì. La casa (vuota al momento dell’incendio) appartiene al figlio di un connazionale che entrò nell’affare e secondo uno degli imputati si intascò denaro senza che la vendita andasse in porto. L’uomo si è costituito parte civile.

In Tribunale ha spiegato che gli imputati lo accusavano di aver fatto da intermediario nella vendita e di essersi incassato del denaro. Ha aggiunto che uno di loro la notte prima dell’incendio gli aveva telefonato per minacciarlo.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità? Iscriviti gratis alla nostra newsletter