Il festival dei giovani musicisti europei raddoppia (letteralmente!)

Ben 10 appuntamenti per l’edizione 2019: 5 matinèe monregalesi, 4 repliche, e la prova aperta al pubblico

Il festival dei Giovani Musicisti Europei cresce, in tutti i sensi: l’ampliamento della manifestazione rispetto allo scorso anno è particolarmente importante. Sostanzialmente si tratta di un raddoppio dell’offerta in termini di concerti, che consentirà soprattutto al festival di farsi conoscere dal pubblico della provincia di Cuneo e del torinese. Le matinèe monregalesi, formula collaudata che non cambia, restano cinque, con l’aggiunta di una prova aperta al pubblico, una novità di questa edizione. Si aggiungono ai cinque concerti quattro repliche, che si terranno a Saluzzo, Palazzo Barolo, Cuneo.

Quest'anno il tema scelto dagli organizzatori del festival sono le riletture della tradizione classica, con sonorità moderne o nuovi linguaggi. Particolarmente significativo, in questo senso, sarà il concerto del quartetto Xenon, che eseguirà in un'inedita formazione per quattro sassofoni (strumenti relativamente "moderni" inventati nella seconda metà dell'Ottocento) pagine scritte nei secoli precedenti, come ad esempio la musica di Bach

Ecco nel dettaglio il programma di questa edizione, presentato dal direttore artistico Lutz Ludemann nella conferenza stampa di venerdì sera, al museo della ceramica.

 

27 ottobre alle 11 Concerto dedicato ai giovani talenti piemontesi, con un programma ad alto tasso di virtuosismo

Ylenia d’Introno (pianoforte), Indro Borreani (violino), Alberto Pipitone Federico (pianoforte)

 

 

3 novembre alle 11 Trio d’archi “d’Iroise”

Concerto in replica a palazzo Barolo a Torino alle 17. Il concerto sarà preceduto dalla presentazione della stagione concertistica delle Regie Sinfonie.

 

10 novembre alle 11 Quartetto di Sassofoni “Xenon”

Il concerto sarà replicato alle 17.30 presso il teatro Magda Olivieri di Saluzzo

 

17 novembre alle 11 Recital di Giorgio Trione Bartoli al pianoforte

Il concerto sarà replicato il 18 novembre alle 18 presso la sala San Giovanni di Cuneo

 

23 novembre quartetto d'archi Goldmund si esibisce in una prova aperta al pubblico

 

24 novembre alle 11 Quartetto d'archi Goldmund

Il concerto sarà replicato alle 21 presso il teatro Toselli di Cuneo

 

Tutte le "matinèe" monregalesi si svolgeranno, come di consueto, presso il Circolo di Lettura, a Piazza.

Il festival è organizzato  dall'associazione italo-tedesca Linus Cultura, con l'appoggio della Fondazione Artea e dei Rotary Club di Mondovì, Cuneo 1925; Alpi del Mare, Saluzzo.
Con il contributo di: Fondazione CRC; Fondazione CRT;  BCC Banca di Caraglio, BCC Pianfei e Rocca de’ Baldi; Banco Azzoaglio; Deutscher Musikwettbewerb; Museo della Ceramica; Circolo di lettura.