L’Oasi compie 40 anni: “Tutto è partito da 3 pazzi”

La storia della riserva naturale di Crava-Morozzo raccontata da chi l’ha fatta nascere. La prima Oasi Lipu in Italia compie 40 anni: tre giorni di eventi. La nostra visita speciale all’”Autogrill” per uccelli

L'Oasi compie 40 anni

L'Oasi compie 40 anni. «Tutto è cominciato da tre “pazzi”, che saremmo io, Tomaso Giraudo e Ada Gazzola. Nel 1978 facemmo un mutuo di tasca nostra di un centinaio di milioni di lire per comprare i terreni e iniziare a costituire il primo nucleo di quella che poi sarebbe stata l’Oasi di Crava-Morozzo. Da quel momento abbiamo navigato sotto la linea di galleggiamento di questo debito pesantissimo. Quando abbiamo cominciato a riemergere a galla, dopo anni, appena siamo rientrati un minimo di quel debito, ne abbiamo fatti altri, perché c’erano altre cose da fare, altri terreni da comprare. Gente così come si può chiamare? Io dico “pazzi”».

“Ora gli alberi sono di tutti”

Sorride Franco Bergese, mentre guarda la “sua” Oasi, e si perde visibilmente nei ricordi. È chiaro che, quando guarda all’orizzonte, non vede solo uno spazio incontaminato, incastrato nel bel mezzo della pianura del Pesio, in mezzo a ettari ed ettari di colture industriali. Non vede solo pioppi, ontani, faggi. Non vede le casette di osservazione, gli isolotti, le acque ferme dello stagno. Ognuno di questi elementi, ogni metro di quell’area racconta una storia, un’avventura. Bergese vede anni di lotte, fatiche e sacrifici per costruire quell’ecosistema, restituirlo alla natura e regalarlo alla comunità. Sarebbe disposto a raccontarle tutte, se ne avesse tempo.

«Quegli alberi là – indica uno spazio al di là del centro di osservazione, ai margini del lago – hanno centinaia di anni. Piante magnifiche, querce che sono dei monumenti. Una mattina, quarant’anni fa, sono arrivato qui: su ciascuno di quegli alberi c’era un contrassegno rosso. Volevano abbatterli con il beneplacito della Forestale. Erano state vendute. Ci siamo attivati immediatamente presso la Regione ed eccole, sono ancora là». Intanto si muove verso un albero di medie dimensioni, che si staglia imponente sul margine del lago.

L'intervista completa sull'"Unione Monregalese" del 9 ottobre 2019

L'Oasi compie 40 anni: tre giorni di eventi

Venerdì 11 ottobre (in contemporanea con la "Festa dei Bergè" di Rocca de' Baldi). Incontro presso il Castello di Rocca de’Baldi. Ore 17 - “Buon compleanno, Crava Morozzo - 40 anni per la storia della natura in Italia”: momento istituzionale alla presenza delle autorità locali e dei volontari Lipu con l'introduzione di Ugo Faralli, responsabile Oasi e Riserve Lipu e Giuseppe Canavese, direttore Aree Protette delle Alpi Marittime

Sabato 12 ottobre. Dalle 9 alle 11 - Attività con le scuole del territorio. Ore 11,30 - Presentazione “Stagno Paradiso” alla presenza delle autorità, dei volontari e donatori della LIPU. Intrattenimento musicale a cura degli studenti della scuola secondaria di primo grado di Rocca de’ Baldi accompagnati dalla prof.ssa Valentina Meinero. Ore 12.30 - Rinfresco.
Ore 14.00 - Laboratorio di pittura con Serena de Gier (Centro visite). Ore 14.30 - Visite guidate alla Riserva e alle Centrali idroelettriche ingresso Crava. Ore 14.30 - Lettura animata per bambini e a seguire laboratorio creativo. Ore 15.30 - Concerto di“ENSEMBLE D'ANCHES". Ore 16.30 - Laboratorio per bambini “colori e forme della natura”.
Per tutta la giornata: mostra “I superpoteri della natura” a cura dell’associazione “Amici dell’Oasi di Crava Morozzo OdV” e attività sui cambiamenti climatici con il progetto “#bee change”e mostra di pittura di Serena de Gier.
Ore 21.00 - Spettacolo teatrale della Scuola secondaria di primo grado di Morozzo. Presso il teatro delle scuole medie di Morozzo.

Domenica 13 ottobre. Alle ore 10: visite guidate con il guardiaparco ai due ingressi della Riserva, a Morozzo e Crava. Alle ore 10, 12, 14 e 16: Visite guidate in bici con partenza dalla “Foresteria dell’Oasi” in collaborazione con Conitours con accompagnatori cicloturistici per il giro completo della Riserva con tappa presso l’azienda agrituristica Agritrutta di San Biagio (visita guidata al laboratorio di affumicatura e degustazione gratuita). Casco obbligatorio.
Ore 10.30 - Laboratorio per bambini “animali di carta”(Centro visite). Ore 11.00 - Laboratorio di pittura con Serena de Gier (Centro visite).Ore 11.30 - Lettura animata e laboratorio creativo (Centro visite). Ore 14.30 - Teatrino dei burattini e a seguire laboratorio creativo (Centro visite). Ore 15.00 - Visita alla riserva accompagnati dalle “MiniGuide” delle scuole primarie dell’istituto comprensivo “Oderda Perotti” con partenza dal centro visite. Ore 15.30 - Concerto di arpa con l’arpista Elisabetta Bussone. Ore 16.00 - Laboratorio di pittura con Serena de Gier (Centro visite). Ore 16.30 - Laboratorio per bambini “Colori e forme della natura”.
Per tutta la giornata: Mostra “I superpoteri della natura” a cura dell’associazione “Amici dell’Oasi di Crava Morozzo OdV”, attività sui cambiamenti climatici con il progetto “#bee change. Possibilità di pranzo con pacco pic-nic con prodotti km0 a cura de “La foresteria dell’Oasi” (per informazioni e prenotazioni contattare il 333 8209771).

Nelle giornate di sabato e domenica servizio navetta attivo tra gli ingressi della Riserva. Domenica 13 inoltre, a Rocca de’ Baldi, all’interno della festa dei Bergè, mostra fotografica “L'Oasi compie 40 anni -40 anni di Crava Morozzo".

Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità?Iscriviti gratis alla nostra newsletter