Tutti i colori dell’autunno: a Crava, il primo week-end dedicato a “Messer Fagiolo”

Serie di appuntamenti per l’ormai consolidato appuntamento. “Bagna cauda” già soldout e cena dei gnocchi aprono la kermesse, il 19 e 20 ottobre

Il fagiolo, come da tradizione, torna a calamitare l’attenzione del grande pubblico, sul finire di ottobre, a Crava (Rocca de’ Baldi). La Pro loco roccadebaldese è pronta per una nuova grande “Fiera d’Autunno. Antica Fiera del fagiolo”, manifestazione sempre apprezzatissima, giunta alla sua ottava edizione. Il ricco circuito di appuntamenti si apre sabato 19 ottobre, in piazza, dalle ore 20, con la “cena dell’amicizia” a base dell’immancabile “bagna cauda” (prenotazione entro il 17 ottobre). Il giorno dopo, domenica 20 ottobre, dalle ore 15 è invece possibile partecipare a “In cammino per la Fiera”, camminata non competitiva aperta a tutti. Dalle ore 19, cena a base di gnocchi; a seguire, intrattenimento musicale a cura dell’Orchestra “I Monelli”. Dopo questa gustosa “due-giorni” di anteprima, la Fiera entrerà nel vivo la settimana successiva, a partire dalle ore 20.45 di venerdì 25 ottobre, quando il salone polivalente ospiterà la commedia dialettale “La cosa pì bela” della “Crica del Borgat” di Mondovì (evento curato dalla Biblioteca “Don Franco Mattalia”). In contemporanea, dalle ore 19, cena con piadina romagnola e, a seguire, “serata giovani” con l’intrattenimento musicale di dj Gasta. Sabato 26 ottobre, dalle ore 20, tradizionale cena del “Messer Fagiolo” (prenotazione obbligatoria entro il 25 ottobre). Durante la serata avverranno le consegne del “Fagiolo d’oro” e del “Fagiolo d’argento”. Il giorno della vera e propria “Fiera d’Autunno” sarà domenica 27 ottobre, con innumerevoli stand e bancarelle di prodotti tipici in centro paese, per tutta la giornata. Alle ore 10, inaugurazione dell’evento e, da mezzogiorno, possibilità di pranzare con l’idea street food di “Fagioli dal mondo”. Alle 14.30, presso il padiglione, 11ª edizione di “Miss Autunno” (attualmente sono 17 le ragazze iscritte) e castagnata con intrattenimento per bambini per le vie del paese. Dalle ore 20, polentata con serata danzante dell’Orchestra “Bovero Band”. Lunedì 28 ottobre, proseguimento con l’antica “Fiera del fagiolo” per le vie del paese e la colazione contadina e, alle 20, cena presso il padiglione con “trippe della tradizione”. Martedì 29 ottobre, dalle 20, festa delle Associazioni roccadebaldesi, il cui ricavato andrà in beneficienza. Gran finale, giovedì 31 ottobre, dalle 19, con la grigliata per famiglie, l’intrattenimento dei bimbi a cura di Ricky e l’estrazione della lotteria. Per informazioni e prenotazioni alle varie cene a tema, contattare Vittorio (347-6794038), Silvia (331-2843151) o Nadia (335-7601640).

Camminata nell’Oasi e incontro con i campioni dello sport
Domenica 20 ottobre, durante i festeggiamenti, si può partecipare ad una camminata nell’Oasi di Crava e Morozzo. Ritrovo per i partecipanti alle ore 15 e partenza alle 16 dal centro di Crava, presso il padiglione festeggiamenti. Il percorso è al 90% sterrato e sarà lungo 5 chilometri. Al ritorno, i presenti potranno partecipare al convegno “Salute-sport. Sport-salute”, al quale partecipano grandi nomi dello sport come il campione di pallapugno Paolo Donna, l’attuale tecnico della nazionale di bob Giovanni Mulassano, l’ex pallavolista Wojciech Baranowicz e la ciclista Erika Magnaldi, insieme al preparatore atletico dr. Francesco Chiappero e all’insegnante di educazione fisica, prof. Massari.

Vittorio Bongiovanni: «Sarà una grande fiera»
Il presidente della Pro loco roccadebaldese, Vittorio Bongiovanni, commenta così la Fiera che sta per iniziare: «Sarà una grande Fiera. L’appuntamento parte già al massimo: la cena della “bagna cauda” di sabato infatti è già andata esaurita come prenotazioni. Per coloro che non sono riusciti ad iscriversi abbiamo già pensato ad una “bagna cauda bis”, una seconda cena a base del piatto tipico, che andrà in scena il 2 novembre, sotto la tensostruttura. Per tutta la Fiera, da mercoledì 16 a domenica 27 ottobre – prosegue Bongiovanni –, è stato inoltre organizzato un primo torneo di bocce, il primo ospitato dalla Bocciofila, dopo i recenti lavori di riqualificazione. Crediamo molto nell’evento e stiamo lavorando tantissimo. Ci auguriamo che le tante iniziative siano capaci di richiamare un folto pubblico».

 “Fagiolo d’oro” al cantoniere Boetti
Svelati i nomi di coloro che saranno premiati sabato 26 ottobre. Il “Fagiolo d’oro” andrà al cantoniere comunale Renato Boetti, appena andato in pensione, per il grande impegno e la disponibilità dimostrate sempre e verso tutti, durante il suo operato. Il “Fagiolo d’argento” è stato invece assegnato all’elettricista comunale, Gianluca Lamberti.