Terza sconfitta per il Vbc Synergy Mondovì. È rottura con l’opposto Kadankov

I ragazzi di Fenoglio si arrendono anche a Brescia: 3-1 parziali 28-26, 25-27, 25-18, 25-20

Cisolla in attacco contro il il Vbc Synergy Mondovì (foto Beppe Zamardelli)
Cisolla in attacco contro il il Vbc Synergy Mondovì (foto Beppe Zamardelli)

Non un buon sabato in casa Vbc Synergy Mondovì nella terza giornata del campionato di Serie A2 Credem Banca. A Brescia è arrivata la terza sconfitta consecutiva (3-1 parziali 28-26, 25-27, 25-18, 25-20) e i monregalesi si sono presentati alla sfida contro la Sarca Italia Chef Centrale senza l’opposto Kadankov che ha chiesto di risolvere il proprio contratto con la società. Per formalizzare la separazione servirà ancora un po’ di tempo, di certo il martello bulgaro non sarà più un giocatore della squadra di Fenoglio. Una situazione complicata con un “buco” nella rosa che non sarà facile da colmare.
Sul parquet bresciano Pistolesi e compagni per due set hanno messo in seria difficoltà gli avversari e non sono mancate le note positive: il giovane Ristani si è presentato con sfrontatezza e determinazione, Borgogno ha confermato di riuscire a fare bene in qualsiasi ruolo e Terpin e Loglisci hanno offerto una buona prova in banda. Le note dolenti sono arrivate dal muro, fondamentale in cui Brescia ha fatto nettamente meglio (14-6 il confronto, con quattro blocks firmati da Biglino).

Fenoglio «Abbiamo perso molte certezze, ma io non sono uno abituato a mollare»

«Ai ragazzi non posso rimproverare niente – le parole del tecnico Fenoglio –, dopo una settimana complicatissima per molti motivi hanno fatto tutto quello che potevano. Ho deciso di provare Ristani e ha anche giocato abbastanza bene, poi l’ho tolto perché stava pagando qualcosa a muro. Purtroppo abbiamo perso il primo set ai vantaggi, loro sono stati più cinici nei momenti decisivi, ma nel secondo abbiamo avuto una grande reazione. Dal terzo in avanti le energie fisiche e mentali sono un po’ venute meno. Ora la coperta è cortissima, nelle prossime due settimane affronteremo due delle squadre più forti del campionato in assoluta emergenza. Purtroppo a novembre dovresti avere delle basi solide, con assetti di gioco e automatismi precisi, invece ora è come se fossimo ad agosto: dobbiamo continuamente cambiare modo di stare in campo. Abbiamo perso molte certezze, ma io non sono uno abituato a mollare: bisogna andare avanti e sperare di avere davanti una settimana più semplice».

Brescia-Vbc Synergy Mondovì 3-1

(28-26, 25-27, 25-18, 25-20)
SARCA ITALIA CHEF CENTRALE: Tiberti 3, Bisi 21, Candeli 12, Festi 10; Galliani 24, Cisolla 13, Zito (L), Ceccato, Crosatti, Ristic 2, Franzoni (L). N.e.: Malvestiti, Mijatovic, Ghirardi. All.: Zambonardi-Iervolino.
SYNERGY: Pistolesi 1, Ristani 4; Presta 2, Biglino 9; Borgogno 24, Loglisci 11; Pochini (L), Terpin 15, Buzzi, Garelli (L). N.e.: Milano. All.: Fenoglio-Negro.
ARBITRI: Sessolo-Serafin.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità?Iscriviti gratis alla nostra newsletter