Case senza luce e riscaldamento da ieri. ENEL: «12 mila senza corrente in Granda. Entro la notte ne riattiveremo 5 mila»

Case senza luce da ieri sera. Questa è la situazione venerdì 15 novembre, dopo la nevicata di giovedì notte: abitazioni prive di corrente elettrica da 18 o 20 ore. Una situazione che oggi, quando praticamente tutto - dal freezer al computer per lavorare - dipende da una spina attaccata a una presa, prende famiglie e uffici e li getta indietro di decenni. A meno di non avere in casa una stufa a legna o a gas, anche le caldaie sono ferme.

LE SEGNALAZIONI
Un disagio che si protrae dalla scorsa notte, dopo la nevicata, in alcune zone di Mondovì e dintorni: «Siamo rimasti senza corrente per tutta la giornata - ci scrivono residenti di Mondovì in località Garzegna -, il riscaldamento non funziona e stiamo congelando».

Criticità analoghe ci sono state segnalate dai nostri lettori nelle zone di:
Mondovì in località Magnini-Rifreddo
Frabosa Sottana in località Pianvignale
borgata Palazzetto a Clavesana
Vicoforte
, frazione San Grato
Prunetto
Crava, Rocca De' Baldi (criticità risolta in serata).

Le linee telefoniche dell'Enel hanno suonato per tutto il giorno, ma i problemi restano e potrebbero non risolversi fino alle tarde ore di questa sera. O più tardi ancora, stando a questa nota ufficiale di ENEL: «Prosegue l'impegno delle task force di E-Distribuzione, la Società del Gruppo Enel che gestisce le reti di media e bassa tensione, composte da oltre 500 persone tra operativi, tecnici e personale di impresa, per fronteggiare le conseguenze della forte ondata di maltempo che ha interessato il Piemonte fin dalla notte e che ha provocato danni anche alle linee elettriche, a causa della caduta di alberi ad alto fusto situati al di fuori della fascia di rispetto dagli elettrodotti».

«In provincia di Cuneo - scrive ancora Enel - contiamo 12 mila clienti disalimentati. Si prevede di rialimentare 5 mila clienti entro la notte: i lavori proseguiranno ininterrottamente fino al pieno ripristino del servizio. E-Distribuzione è in costante contatto con Istituzioni locali, Prefettura e Protezione Civile, con le quali si stanno concordando gli interventi nelle aree di difficile accessibilità a causa della neve, finalizzati alla riparazione delle linee elettriche e alla posa dei 150 gruppi elettrogeni già mobilitati».

La nota prosegue: «E-Distribuzione ricorda che, per la segnalazione dei guasti, è possibile contattare il numero verde 803.500, indicando il codice POD (nel formato IT001E...) della propria utenza riportato nella bolletta elettrica. Inoltre, è possibile ricevere informazioni anche sui canali social Facebook e Twitter di E-Distribuzione nonché sul sito Web www.e-distribuzione.it dove, nella sezione "interruzione di corrente", è stata messa a disposizione la "mappa delle disalimentazioni" che fornisce dati in tempo reale sullo stato della rete elettrica».