Migliorare la convivenza uomo-lupo è possibile. Nuovo progetto internazionale sulle Alpi Marittime

Presentata giovedì 21 novembre a Valdieri la prosecuzione del progetto “Life WolfAlps”, che porterà 11 milioni di euro di investimenti sulle nostre montagne

Lupo cucciolo, fotografato in natura sulle Alpi Marittime, da Gabriele Cristiani

È ufficialmente partito, dopo tre giorni di incontri, con la conferenza stampa che si è tenuta la mattina di giovedì 21 novembre a Valdieri, nella sede delle Aree protette Alpi Marittime, il nuovo progetto europeo Life WolfAlps 2019-2024, che raccoglie l’eredità del precedente progetto Life WolfAlps 2013-2018 e porta per la prima volta su scala europea e pan-alpina il sostegno alla convivenza uomo-lupo. Il progetto mira a ottenere risultati importanti nel campo della conservazione della biodiversità, ma avrà anche ricadute economiche di rilievo a livello locale e porterà sull'arco alpino un investimento importante, da 11 milioni di euro.

Trovare un equilibrio tra la caccia e i predatori ed eliminare il bracconaggio
La popolazione di lupo è oggi in espansione sulle Alpi e non conosce confini di Province, Regioni, Stati: la presenza del predatore richiede quindi azioni per migliorare la convivenza tra uomo e lupo che siano coordinate su scala internazionale ed efficaci a livello locale. Il progetto mobilita per la prima volta enti e istituzioni da Italia, Francia, Austria e Slovenia: una squadra europea che lavorerà dal 2019 al 2024 per mitigare l’impatto del lupo sulla zootecnia di montagna, per trovare un equilibrio fra mondo della caccia e presenza dei predatori, per contrastare il bracconaggio e controllare l’ibridazione lupo-cane, per trovare e diffondere le migliori strategie di convivenza con la specie nelle zone collinari e pedemontane più vicine ai centri abitati, per diffondere un’informazione corretta al pubblico basata su dati scientifici.

Italia, Francia, Austria e Slovenia: l’Europa alpina al lavoro
Il team di progetto è composto da una partnership internazionale di 19 fra istituzioni ed enti pubblici. Ai 13 partner italiani, tra cui appunto le Aree delle Alpi Marittime (beneficiarie del progetto), si aggiungono i francesi “Office National de la Chasse et de la Faune Sauvage” e “Parc National du Mercantour”, gli austriaci “University of Veterinary Medicine” di Vienna e “Agricultural Research and Education Centre” e gli sloveni Università di Ljubljana e “Slovenian Forest Service”. Il progetto è supportato inoltre da cinque co-finanziatori e coadiuvato da oltre 100 supporter su tutte le Alpi. I supporter partecipano ciascuno soltanto alle singole azioni di pertinenza, utilizzando risorse proprie. Un ruolo di primo piano tra i co-finanziatori è quello della Fondazione Capellino, che ha tra i suoi obiettivi la salvaguardia della biodiversità. L’intervento della Fondazione non si limiterà a un seppur sostanziale contributo economico e a una concretissima attività di fornitura di alimenti di alta qualità destinati ai cani da guardiania degli allevatori e ai cani delle unità cinofile antiveleno impegnate nel contrasto al bracconaggio, a si svilupperà in numerose azioni di aiuto di chi vive e produce in montagna.

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI

Funamboli: dopo Facchetti e Veltroni, anche Debora Sattamino fra i protagonisti

Tre appuntamenti per la terza settimana di maggio. Inizia così, con un tris di imperdibili incontri, l’edizione 2024 del Festival Funamboli – Parole in equilibrio, organizzato dall’associazione culturale Gli Spigolatori. La tematica di quest’anno,...
decine auto rigate mondovì

“Raid” sulle portiere: decine di auto rigate a Mondovì

Decine di auto rigate a Mondovì, in una serie di zone diverse della città: il piazzale dell'Istituto "Cigna", a Carassone, in via Durando, via Alba, largo XXIX Aprile, in piazza Santa Maria Maggiore. E...

Maltempo a Garessio, torrente esondato sulla Provinciale

Violento nubifragio nel pomeriggio odierno su Garessio. Le squadre dei Vigili del fuoco locali sono intervenuti in regione Cascinotto per un torrente esondato nei pressi della Provinciale 178, la strada del colle di Casotto....

Fondo scivoloso: di nuovo rinviata la passeggiata “Esplorando Cigliè”

Il Comune e la Pro loco di Cigliè si vedono nuovamente costretti a rinviare l’evento “Esplorando Cigliè, alla scoperta di nuovi sentieri”, previsto inizialmente per i primi giorni di maggio, poi spostato a domenica...

Energia green: “Cer Concerti” e maxi cantiere della Bealera Maestra su Rai News

Nuova ribalta nazionale, venerdì 17 e sabato 18 maggio, per il progetto “Cer Concerti”, che ha dato vita, poco più di un mese fa, a 8 nuove Comunità energetiche da cabina primaria, coinvolgendo 25...
Luna Park Ceva 2024

A Ceva arriva il Luna Park

Arriva a Ceva, da venerdì 17 maggio il grande Luna Park in piazza Vittorio Veneto, con ben trenta attrazioni, tutte da provare e su cui divertirsi ed emozionarsi! Due le novità spettacolari di quest’anno:...