650 euro di multa al Vbc per le “intemperanze dei tifosi”

Gli Hagar: «Assolutamente esagerata e immotivata»

Doccia fredda, inattesa, per il Vbc Mondovì dalla Legavolley dopo la trasferta di Santa Croce di domenica: 650 euro di multa alla società. Così si legge nel comunicato del giudice sportivo: "Perché gli spettatori al seguito si rendevano protagonisti di tafferugli (dapprima frasi offensive e poi un tentativo di contatto, evitato grazie all'intervento della Forza pubblica) con il pubblico locale. Plurirecidiva." Sanzione salata anche per i Lupi di Santa Croce: 500 euro. Che la sfida in terra pisana, seguita da oltre 60 supporters monregalesi, fosse stata piuttosto calda e sentita e con momenti di tensione era cosa risaputa. Ma, al di là di un solo episodio (per altro non scatenato dai tifosi monregalesi) circoscritto, la situazione sembrava essere rimasta abbastanza entro certi "limiti". Sentito dal nostro giornale, Franco Palombo, uno dei leader dell'Hagar Group e, tra i responsabili della trasferta biancoblù a Santa Croce, commenta così: «Mi sembra una decisione assolutamente sproporzionata. Per carità, non saremo sempre degli stinchi di santi, e in qualche altra occasione abbiamo anche forse esagerato, ma non ci sono state tutte queste intemperanze. Non abbiamo insultato né gli arbitri, né i giocatori avversari. Abbiamo tifato e sostenuto i nostri colori. L'episodio incriminato è durato pochi secondi e siamo intervenuti anche noi, pur in mezzo a momenti di nervosismo e tensione, a riportare la calma. Avrei potuto capire una multa minima, ma questa è del tutto fuori luogo. Anche quella comminata ai tifosi di Santa Croce. Restiamo perplessi e dispiaciuti».