Dogliani: due grossi alberi ostruiscono il ponte “Raffinetto” verso Monchiero

Sopralluogo, nei giorni scorsi, della Protezione civile. Il capogruppo Gianni Picco: «Sarà necessario intervenire. Abbiamo anche notato erosione sotto la fondazione di un pilastro»

I tronchi d'albero nell'alveo del torrente Rea

Dopo le forti piogge del novembre scorso, due grossi tronchi d’albero sono rimasti incastrati fra le arcate del ponte “Raffinetto”, sulla Provinciale che attraversa il torrente Rea a Dogliani, proprio al confine con il Comune di Monchiero. Il gruppo di Protezione civile di Dogliani, guidato dal coordinatore Gianni Picco, sabato 1º febbraio ha effettuato un sopralluogo all’interno dell’alveo del torrente, partendo dallo stabilimento della “Fag arti grafiche” e arrivando, appunto, fino al ponte. Picco ci ha raccontato ciò che è emerso dall’ispezione: «Durante le ultime esondazioni, l’unico ponte che aveva creato qualche criticità era proprio quello della Provinciale sul Rea, verso Monchiero, mentre gli altri rii del territorio comunale non avevano avuto particolari problemi, a dimostrazione che il lavoro di pulizia degli alvei che svolgiamo regolarmente ogni anno si sta rivelando efficace. Durante il sopralluogo sul Rea – racconta Picco – abbiamo rilevato la presenza di alcune piante “pericolanti”, che potrebbero venire trascinate via dalle acque, in caso di nuove piene. In più c’è anche un tratto di sponda erosa, adiacente ad un fondo agricolo. La situazione più urgente sulla quale intervenire riguarda però le due piante ad alto fusto, rimaste incagliate nell’arcata, sulla sponda destra. Analizzando la struttura del ponte, alla base, abbiamo inoltre constatato che esiste un’erosione sotto la fondazione di uno dei pilastri. L’acqua infatti inevitabilmente scava passando e, rispetto a qualche tempo fa, abbiamo notato anche un movimento della muratura, di circa 2 o 3 centimetri». La Protezione civile ha prontamente segnalato la situazione all’Amministrazione comunale e in questi giorni verranno informati anche gli organi competenti (la Provincia, proprietaria della strada e del ponte, e la Regione, che si occupa invece dell’alveo del torrente Rea). «Sulla rimozione degli alberi – ha concluso Picco – aspettiamo di avere novità, per capire se interverranno le squadre della Regione o se invece ci autorizzeranno ad intervenire come Protezione civile. Per quanto riguarda invece la stabilità della struttura, non creiamo allarmismi, ma è giusto che i tecnici competenti siano a conoscenza della situazione».

Santa Lucia Villanova Mondovì

Il Santuario di Santa Lucia a Villanova Mondovì riapre i battenti

Il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì si staglia dal XVI secolo sul versante del Monte Calvario (o Momburgo) dominando la Valle Ellero ed è erede di un’antica devozione popolare, ancora oggi viva...

Ritrovato a Sale San Giovanni il 27enne scomparso da Torino

Si sono concluse le operazioni di ricerca nei boschi di Sale San Giovanni, scattate dall'ora di pranzo, a seguito dell'avvistamento di un 27enne allontanatosi il 30 maggio scorso dalla struttura presso cui era ricoverato...

Bye bye Barocco, a Mondovì a luglio arriva Andy Warhol

Addio Barocco, welcome Pop Art. Ladies and gentlemen, a Mondovì dopo il Caravaggio arriva Andy Warhol: l’ex chiesa di Santo Stefano si prepara a staccare i quadri dei maestri della luce e ad ospitare...

Addio al tenente Diego Bonavera: fu carabiniere a Frabosa e Mondovì

L’Arma dei Carabinieri piange la scomparsa del tenente Diego Bonavera. È scomparso questa mattina all’ospedale “Policlinico di Monza” di Alessandria, a seguito di una malore. Aveva solo 45 anni ed era conosciuto e apprezzato...
rifugio serre di oncino

Al Rifugio Serre di Oncino la “cucina piemontese delle origini”

Abbiamo intervistato Riccardo Ferraris, gestore del Rifugio Serre di Oncino, in valle Po, inaugurato da pochi giorni. Con la famiglia gestisce anche il ristorante “La Raviola Galante” a Scurzolengo (AT), dove si propongono piatti...

A Mondovì a luglio e agosto attivo il servizio di “Scuola Materna estiva”

Anche per il 2024 il Comune di Mondovì attiverà la Scuola Materna estiva, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle famiglie con genitori entrambi lavoratori, assicurando così un accompagnamento educativo-assistenziale durante il periodo delle...