Piozzo: l’antica meridiana sulla facciata del municipio può essere riportata alla luce

L’Amministrazione di Piozzo partecipa ad un bando. Il sindaco: «I rilievi stratigrafici hanno rilevato questa possibilità. L’antico stemma invece è troppo rovinato»

La facciata del municipio

Il Comune di Piozzo ha realizzato uno studio stratigrafico sulla facciata del municipio, in vista di un futuro intervento di restauro. Come da richiesta della Soprintendenza archeologica e belle arti, un restauratore abilitato ha analizzato lo strato sottostante l’intonaco attuale, per verificare lo stato conservativo e la presenza di eventuali decorazioni o tinte antiche, coperte con l’ultima tinteggiatura dello stabile. «I rilievi hanno evidenziato, come già sapevamo, la presenza di una meridiana e dell’antico stemma del Comune di Piozzo, sulla facciata del municipio, “nascosti” sotto l’intonaco attuale – spiega il sindaco Antonio Acconciaioco –. Nel restauro della facciata, punteremo quindi a riportare lo stabile il più possibile verso le colorazioni originali, mantenendo e valorizzando tutto ciò che potrà essere riportato alla luce. I tecnici hanno assicurato che sarà possibile far tornare all’antico splendore il disegno della meridiana, mentre lo stemma del Comune è ormai troppo rovinato per pensare ad un suo recupero. Purtroppo, le tinte, applicate anni fa durante l’ultimo restauro della facciata e molto “aggressive”, hanno compromesso in diverse zone le tinte originali». Il progetto di recupero, che si aggira sui 60 mila euro, potrà iniziare se il Comune reperirà i fondi necessari: «Già l’anno scorso avevamo partecipato al bando specifico della Fondazione Crt, senza però ricevere il finanziamento – aggiunge il sindaco –. Adesso stiamo predisponendo un nuovo progetto, per la partecipazione allo stesso bando, edizione 2020. Speriamo che la nostra idea venga finanziata». Già appaltati, partiranno a breve invece i lavori di risistemazione del tetto del municipio.