Condannato a un anno l’ex-sindaco di Roburent Vallepiano

A Cuneo la sentenza del processo all’ex primo cittadino di Roburent, accusato di abuso d’ufficio e falso, e ad alcuni suoi collaboratori.

Il tribunale lo ha condannato a un anno di reclusione con la sospensione condizionale della pena: questa la sentenza per Bruno Vallepiano, ex-sindaco di Roburent, accusato di abusi d’ufficio e falso. I giudici hanno ritenuto l’ex-amministratore colpevole solo di reato di falso, legato a una delibera in cui si attestava l’assenza di Vallepiano a una votazione. Condannati alla stessa pena, sempre con la condizionale, anche l’ex-segretario comunale Laura Fenoglio e il vice sindaco Enzo Giusta. Il tecnico comunale Umberto Garelli si è visto comminare una pena di un anno e un mese, anche per la falsa determina riguardo all’appalto sulla manutenzione del verde pubblico per la cooperativa Roburcoop. Gli imputati sono stati assolti dalle imputazioni di abuso d’ufficio legate a ipotesi di favoreggiamento della Roburcoop di cui il sindaco era socio. Assolta dall’accusa di falso anche l’impiegata Roberta Regis, che aveva apposto la firma del sindaco su un’ordinanza: in quel caso si è trattato di stato di necessità.