Ordinanza del Ministero: sospesi tutti gli eventi in Piemonte

Il testo definitivo dell'Ordinanza del Ministero della Salute: sospesi tutti gli eventi in Piemonte fino al 29 febbraio. La data potrebbe essere prorogata

Coronavirus aggiornamento contagi Piemonte

Il testo definitivo dell'Ordinanza del Ministero della Salute: sospesi tutti gli eventi in Piemonte fino al 29 febbraio. La data potrebbe essere prorogata

L'Ordinanza definitiva del Ministero della Salute è arrivata ieri sera alle 23. Premettiamo subito una cosa: il documento è MOLTO radicale e, comprensibilmente, genera mille e mille domande su cosa verrà poi effettivamente annullato, sospeso o rinviato. La data termine del provvedimento, 29 febbraio, potrebbe essere prorogata.

Il Comune di Mondovì conferma che TUTTI gli eventi previsti al "Baretti" sono da considerare sospesi: annullata dunque la Rassegna Corale del "Cantus Firmus", almeno nelle date previste per il 28 e 29 febbraio, e lo spettacolo "Interno 12 di PADRE FILIP & L’ORCHESTRA BLUETTE" previsto la sera del 28 febbraio nel programma del Carnevale. Rinviato al 2 marzo il "Veglione dei commercianti" al Dancing Christ. Chiusi i cinema: le sale di Mondovì ("Baretti" e "Bertola") e Dogliani "Multianghe") hanno confermato la chiusura.

Riportiamo qua i passaggi fondamentali dell'Ordinanza:
«Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019:
a) Sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di aggregazione in luogo pubblico o privato, sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico, anche di natura culturale, ludico, sportiva e religiosa;
b) Chiusura dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali (ivi compresi i tirocini), master, corsi universitari di ogni grado e università per anziani, con esclusione degli specializzandi nelle discipline mediche e chirurgiche e delle attività formative svolte a distanza;
c) Sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura;
I provvedimenti del presente decreto hanno efficacia dalla data della firma del presente documento fino a sabato prossimo 29 febbraio 2020. La presente ordinanza è soggetta a modifiche al seguito del variare dello scenario epidemiologico;
d) Sospensione di ogni viaggio di istruzione sia sul territorio nazionale che estero».

LEGGI QUI L'ORDINANZA COMPLETA

Se queste parole vanno applicate alla lettera, significa che da qui al 29 febbraio tutti gli eventi pubblici di qualunque tipo sono sospesi. La Diocesi ha già diramato una nota in cui sospende tutte le messe, le funzioni di qualunque tipo e le attività parrocchiuali, diocesane e degli oratori.

La Monregale Calcio ha diramato una nota in cui si comunica che ogni attività sportiva in programma presso gli impianti comunali è sospesa sino a data da destinarsi, e che gli impianti resteranno chiusi (fermi anche gli allenamenti). Il Comune di Mondovì conferma che TUTTE le attività previste al "Baretti" sono da considerare sospese: comprese dunque la Rassegna Corale del "Cantus Firmus", almeno nelle date previste per il 28 e 29 febbraio, e lo spettacolo "Interno 12 di PADRE FILIP & L’ORCHESTRA BLUETTE" previsto la sera del 28 febbraio nel programma del Carnevale.

L'ordinanza aggiunge poi:
«Previsione dell’obbligo da parte di individui che hanno fatto ingresso nel Piemonte da zone a rischio epidemiologico come identificate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità di comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria competente per territorio per l’adozione della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

e anche:
«i cittadini che presentino evidenti condizioni sintomatiche ascrivibili a patologie respiratorie, fra cui rientra il Coronavirus COVID 19, possono contattare il numero 1500, il proprio medico di base e le ASL di riferimento; solo in caso di reale urgenza, devono contattare il numero 112. Si devono evitare accessi impropri al pronto soccorso. Le Direzioni sanitarie ospedaliere pubbliche, private, convenzionate ed equiparate devono predisporre la massima limitazione dell’accesso dei semplici visitatori alle aree di degenza. Le strutture residenziali e semiresidenziali territoriali di post-acuzie, fra cui, ad esempio, RSA, RAF, CAVS, Centri Diurni, Comunità Alloggio, devono limitare l’accesso dei visitatori agli ospiti. Deve essere predisposta dagli organismi competenti la disinfezione giornaliera dei treni regionali e di tutto il trasporto pubblico locale via terra, via aerea e via acqua. Sono sospese le procedure concorsuali ad esclusione dei concorsi per personale sanitario; sono sospesi congedi ordinari del personale sanitario e tecnico nonché del personale le cui attività siano necessarie a gestire le attività richieste dall’Unità di Crisi».

________

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI