Coronavirus: da domani tutta Italia in “zona protetta”

Scatta il decreto massimo sul coronavirus: tutta Italia diventa "zona protetta" dal 10 marzo al 3 aprile. Misure rigide per tutta la penisola

coronavirus italia zona protetta

Scatta il decreto massimo sul coronavirus: tutta Italia diventa "zona protetta" dal 10 marzo al 3 aprile. Misure rigide per tutta la penisola

Tutta Italia diventa in zona protetta. Lo ha annunciato questa sera in diretta il premier Giuseppe Conte.

Da domani mattina, martedì 10 marzo, scattano misure più stringenti per tutelare la salute di tutti i cittadini e contrastare la diffusione del coronavirus. Conte ha annunciato che adotterà il provvedimento questa sera:  tutta Italia diventa zona protetta.

ECCO COSA SUCCEDE - Non ci sarà più una "zona rossa" in una parte dell'Italia: il provvedimento vale per tutta Italia. Obbligo di evitare gli spostamenti tranne che per comprovate ragioni di lavoro, casi di necessità o motivi di salute. Divieto di assembramenti in locali all'aperto per il pubblico e scuole chiuse. Il provvedimento scatta domani mattina, martedì 10 marzo, e dura fino al 3 aprile.

In diretta da Palazzo Chigi

Gepostet von Giuseppe Conte am Montag, 9. März 2020

IL DISCORSO DI CONTE - «I numeri ci dicono che stiamo avendo una crescita importante delle persone in terapia intensiva e purtroppo delle persone decedute. Le nostre abitudini vanno cambiate ora: dobbiamo rinunciare tutti a qualcosa per il bene dell'Italia. Lo dobbiamo fare subito e ci riusciremo solo se tutti collaboreremo e ci adatteremo a queste norme più stringenti. Sto per firmare un provvedimento che possiamo sintetizzare con l'espressione "io resto a casa". Ci sarà l'Italia come zona protetta. Non c'è ragione per cui proseguano le manifestazioni sportive, abbiamo adottato un intervento anche su questo». Il meccanismo per gli spostamenti di lavoro, o di salute, resta quello dell'auto-certificazione: le dichiarazioni verranno verificate e, se false, scatteranno misure penali.

CONTAGI IN PIEMONTE - In Piemonte, le persone risultate positive al “coronavirus covid19” sono al momento 380; quelle negative al test 1.238. Gli esami in corso sono 238. Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti: 101 a Torino, 58 ad Asti, 63 ad Alessandria, 20 a Biella, 13 a Cuneo, 19 a Novara, 12 a Vercelli e 11 nel VCO. I casi positivi provenienti da fuori regione sono 16, mentre 67 casi sono ancora in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. In rianimazione sono ricoverate 61 persone; in altri reparti 120 e in isolamento domiciliare 186. I decessi in Piemonte sono 13.

In Italia oggi si contano 7.985 positivi e 463 deceduti.

CIRIO: «MISURA GIUSTA» - Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio: «L'Italia diventa tutta zona protetta. Avevamo chiesto questo al presidente del Consiglio e Conte ha fatto bene ed in fretta a varare questo provvedimento. Sono grato al Governo, ancora oggi l'unità di crisi della regione Piemonte ha trasmesso uno stato di forte preoccupazione. Il contagio si vince solo se la gente resta a casa: è questo l'unico senso di responsabilità che serve. Vedere le stagioni sciistiche piene fino ad oggi mi ha fatto stare male. Nel rapporto tra contagiati e posti letto in terapia intensiva c'è un limite oltre cui il sistema sanitario non può reggere. Possiamo cambiare le nostre abitudini per qualche settimana. Un regione di regole che dobbiamo adottare per la nostra salute. È l'unica strada da seguire per non pagare prezzi salati».

POSITIVO L'ASSESSORE REGIONALE TRONZANO. Sono arrivati anche i risultati dei tamponi sulla Giunta regionale effettuati dopo il contagio del presidente Alberto Cirio: sette sono negativi, due sono ancora in attesa, mentre l'assessore alle attività produttive Andrea Tronzano è risultato positivo. «Un abbraccio a lui e alla sua famiglia» il messaggio di Cirio.

_____

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI

Musica, spettacoli, cinema all’aperto, circo, arte: a Mondovì un luglio pieno di cose da...

Abbiamo raccolto qui, in un'unica pagina, gli eventi in programma a luglio a Mondovì. Clicca su ogni articoli per i dettagli dell'evento: https://www.unionemonregalese.it/2024/06/17/a-luglio-tornano-doi-pass-a-breo/ https://www.unionemonregalese.it/2024/06/20/a-luglio-2024-torna-a-mondovi-piazza-di-circo-il-tendone-ai-ravanet/ https://www.unionemonregalese.it/2024/06/20/i-live-a-mondovicino-enrico-ruggeri-cristina-davena-fargetta-e-mirko-casadei/ https://www.unionemonregalese.it/2024/06/18/bye-bye-barocco-a-mondovi-a-luglio-arriva-andy-warhol/  

Musica, spettacoli, cinema all’aperto, circo, arte: a Mondovì un luglio pieno di cose da...

Abbiamo raccolto qui, in un'unica pagina, gli eventi in programma a luglio a Mondovì. Clicca su ogni articoli per i dettagli dell'evento: https://www.unionemonregalese.it/2024/06/17/a-luglio-tornano-doi-pass-a-breo/ https://www.unionemonregalese.it/2024/06/20/a-luglio-2024-torna-a-mondovi-piazza-di-circo-il-tendone-ai-ravanet/ https://www.unionemonregalese.it/2024/06/20/i-live-a-mondovicino-enrico-ruggeri-cristina-davena-fargetta-e-mirko-casadei/ https://www.unionemonregalese.it/2024/06/18/bye-bye-barocco-a-mondovi-a-luglio-arriva-andy-warhol/  

I live a Mondovicino: Enrico Ruggeri, Cristina D’Avena, Fargetta e Mirko Casadei

L’estate musicale a Mondovicino Outlet Village riporta il “MOV Summer Festival”, con una serie di spettacoli: quattro grandi concerti e un evento esclusivo, dal 18 luglio all’8 agosto. Nelle serate del “MOV Summer Festival”,...

Beinette: si insedia la nuova Amministrazione Busciglio: «Prioritario il rinnovamento: spazio ai giovani»

Si è insediata nella serata di mercoledì l'Amministrazione a fianco di Lorenzo Busciglio nel suo terzo mandato alla guida di Beinette. Il sindaco ha prestato giuramento e svelato i componenti della Giunta che lo...
movì festival ernia mondovì breo

MoVì Festival, a luglio Ernia a Mondovì Breo

Dopo il successo del concerto di Tony Effe e del Teenage dream party con oltre 5.000 presenze complessive, Wake Up e comune di Mondovì annunciano un nuovo grande appuntamento dell’estate monregalese con il concerto...

A Mondovì a luglio e agosto attivo il servizio di “Scuola Materna estiva”

Anche per il 2024 il Comune di Mondovì attiverà la Scuola Materna estiva, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle famiglie con genitori entrambi lavoratori, assicurando così un accompagnamento educativo-assistenziale durante il periodo delle...