Decameron 51/ Luis Bunuel e il cinema surrealista

Riscoprire il grande maestro del cinema surrealista, uno dei più grandi cineasti del '900

Gli amanti del cinema forzatamente tenuti lontani dalle sale, hanno però molti alleati all’interno delle mura domestiche. Dover rinunciare al fascino della fruizione in pubblico, e ai titoli tanto attesi previsti in uscita, non sarà facile. Tuttavia l’opportunità di recuperare opere che hanno gonfiato il cuore degli appassionati, o riprendere film e autori momentaneamente accantonati, può essere un buon modo per poter vivere questa sospensione. La programmazione televisiva svaria ovviamente su tutto l’intrattenimento popolare, ma per chi volesse crearsene una personalizzata le disponibilità non mancano. Dai numerosi canali You tube, ai siti in streaming e alle piattaforme, fino ad un catalogo di RaiPlay molto fornito. Spulciando il web in questi giorni ho avuto modo di riscoprire Bunuel tramite la biblioteca digitale Internet: Archive, contenente lavori anche rari del maestro spagnolo, disponibili in quasi tutti i casi in italiano. Un gioco divertente per stimolare l’appassionato, può essere una visione dei film rispettando alcune tematiche. Prendendo come spunto di partenza il Decameron di Boccaccio, ed avendo affidato al tema libero della “Prima giornata” proprio Bunuel.

Decameron 51 - Giorno 1

Tema Libero

-Guida per un isolamento attivo e stimolante - Paolo Roggero

-Decluttering e Miyazaki - Lorenzo Barberis

-Pellegrinaggio letterario - Marika Mangini

-Lasciatemi cantare - Viter Luna