Coronavirus, in Piemonte 80 morti in 24 ore. «Contiamo di essere vicini al picco»

Coronavirus, in Piemonte 80 morti in 24 ore. Un bollettino pesantissimo quello del 25 marzo. L'assessore Icardi: «Contiamo di essere vicini al picco»

piemonte aggiornamento contagi coronavirus

Coronavirus, in Piemonte 80 morti in 24 ore. Un bollettino pesantissimo quello del 25 marzo. L'assessore Icardi: «Contiamo di essere vicini al picco»

Un bilancio terribile, quello di oggi: 46 decessi nella notte, 34 in giornata. Un totale di 80 morti in tutto nelle 24 ore fra martedì 24 e mercoledì 25 marzo 2020.

34 NUOVI DECESSI - Sono 34 i decessi di persone positive al test del “Coronavirus Covid-19” comunicati questo pomeriggio dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte: 19 in provincia di Torino, 3 nel Biellese, 7 nell’Alessandrino, 2 nel Novarese, 1 nel Cuneese, 1 nell’Astigiano e 1 residente fuori regione.

Il totale complessivo è ora di 483 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale: 119 ad Alessandria, 16 ad Asti, 41 a Biella, 29 a Cuneo, 63 a Novara, 153 a Torino, 24 a Vercelli, 30 nel Verbano-Cusio-Ossola, 8 residenti fuori regione deceduti in Piemonte.

LEGGI ANCHE - Coronavirus, in Piemonte 46 decessi in una notte. Due all’ospedale di Mondovì

SETTE NUOVI GUARITI - Questo pomeriggio, l’Unità di crisi della Regione Piemonte ha comunicato la guarigione virologica di altri sette pazienti: si tratta tre residenti in provincia di Torino (un bambino di 3 anni, e due donne rispettivamente di 51 e di 58 anni); di un uomo di 55 anni e di una donna di 69 anni dell’Alessandrino; di una donna di 45 anni del Cuneese e di un uomo di 40 proveniente da fuori regione. Il totale dei guariti in Piemonte sale così a 26: 2 nell’Alessandrino, 5 nell’Astigiano, 3 nel Cuneese, 3 a Novara, 10 a Torino, 1 a Vercelli, 2 extra-regione.

VICINI AL "PICCO"? «Contiamo di essere vicini al picco», ha affermato l'assessore regionale ala Sanità Luigi Icardi nella conferenza stampa di oggi pomeriggio. «Non mi sbilancio fino al punto di dare date o ipotizzare il momento della svolta - ha affermato -, ma i dati degli ultimi 5 giorni ci portano a dire che la progressione dei casi gravi sta aumentando in maniera sempre minore. Dove prima avevamo un raddoppio dei casi ogni 2-3 giorni, oggi siamo a 5 giorni di raddoppio: crescono di meno. La Lombardia è a 7 giorni. Forse siamo vicini alla fase di picco».

Quando aprirà il covd-hospital di Verduno? Icardi: «Presto, questione di giorni». Si era parlato di domani, giovedì 26 marzo. «Non è semplice: stiamo assumendo gli anestesisti, ottenendo le autorizzazioni. Se non sarà domani sarà fra due o tre giorni. Non abbiamo mai pensato fosse una cosa facile».

MANCANO ANCORA CASCHI E VENTILATORI - Nella conferenza stampa di oggi pomeriggio l'assessore Luigi Icardi ha spiegato che il Piemonte continua a essere in carenza di caschi CPAP e ventilatori polmonari per la terapia intensiva: «Avevamo fatto un ordine di 5 mila caschi CPAP, ce ne hanno consegnati solo 200 in una prima tranche e poi 350 in una seconda tranche. Pare che la Protezione civile abbia detto che ci sono altre priorità. Abbiamo ottenuto altri 1500 dispositivi di analogo funzionamento, ma senza filtri e raccordi. Mancano anche i ventilatori polmonari per gli intubati: ne abbiamo ricevuti 56, ne attendiamo altri 8. Un lotto di dispositivi che avevamo acquistato dalla Germania non è mai arrivato e ci verranno restituiti i soldi. Ci risulta che il 9 marzo la Protezione civile abbia fatto una gara per forniture che prevedeva l'acquisto di 3.918 ventilatori. Noi ne abbiamo ricevuti 23».

SITUAZIONE CONTAGI - Sono 6.193 le persone finora risultate positive al “Coronavirus Covid-19” in Piemonte: 956 in provincia di Alessandria, 269 in provincia di Asti, 336 in provincia di Biella, 457 in provincia di Cuneo, 541 in provincia di Novara, 2.902 in provincia di Torino, 315 in provincia di Vercelli, 248 nel Verbano-Cusio-Ossola, 57 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 112 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati sono 3.041, di cui 382 in terapia intensiva. Sono 2.643 le persone in isolamento domiciliare. I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 17.509, di cui 10.404 risultati negativi.

 

LEGGI ANCHE - In Piemonte task-force con le Università per certificare mascherine e camici

____

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI