Rocca Cigliè: il Comune consegna mascherine lavabili ai cittadini

Il sindaco Luigi Ferrua: «Ci siamo appoggiati al sindaco di Bene Vagienna, che sta portando avanti un progetto importantissimo con l'aiuto di un centinaio di sarte. Grazie a loro, abbiamo consegnato ai residenti un centinaio di mascherine lavabili»

«Ho raccolto le richieste dei cittadini e mi sono attivato, così oggi (26 marzo) abbiamo già potuto consegnare un centinaio di mascherine protettive e lavabili alle nostre famiglie». Il sindaco di Rocca Cigliè, Luigi Ferrua, annuncia così l'ottima iniziativa appena realizzata dall'Amministrazione comunale, in questo periodo di emergenza per il Coronavirus. «In poco tempo, le mascherine protettive sono diventate praticamente introvabili – aggiunge Ferrua –. Quindi abbiamo raccolto le richieste degli abitanti e poi abbiamo cercato di reperire il materiale. Ho contattato il sindaco di Bene Vagienna, Claudio Ambrogio, che già da qualche settimana ha organizzato una grande azione collettiva per la creazione di nuove mascherine. Ambrogio, insieme all'Unione del Fossanese, è riuscito a radunare un centinaio di sarte, che lavorano ogni giorno per confezionare le mascherine e distribuirle poi al personale sanitario e a chi ne ha bisogno». La mattina di oggi le mascherine provenienti dal Fossanese sono arrivate in municipio e le famiglie sono potute così passare a ritirarle, consegnando anche un piccolo contributo per sostenere le spese di realizzazione e supportare gli Ospedali della zona. «Ringraziamo Claudio e tutti coloro che collaborano al suo importante progetto» ha concluso Ferrua.