Garessio, altri due decessi positivi al Covid 19

Due pazienti positivi al coronavirus sono venuti a mancare questa mattina: uno era un anziano dell'"Opera Pia" . E' il quinto decesso in pochi giorni in casa di riposo

Oggi Garessio registra un nuovo decesso tra gli ospiti dell’Opera Pia Garelli risultati positivi al Covid-19. Purtroppo, è morto anche un anziano, ricoverato all’Ospedale di Mondovì, risultato nei giorni scorsi positivo al virus. Per entrambi i casi il sindaco sottolinea «l’esistenza anche di patologie pregresse». Al momento, dunque, non risultano nuovi casi di contagio accertati a Garessio oltre a quelli già rendicontati nei giorni scorsi. All’Opera Pia i decessi salgono a 5, di cui quattro con tampone positivo e uno senza tampone ma con "probabile concausa" il Covid-19.

LEGGI ANCHE: Garessio: morto in casa di riposo don Erasmo Mazza, era positivo al coronavirus

IERI -Proprio ieri sera il sindaco Ferruccio Fazio aveva aggiornato i suoi concittadini sull'emergenza Coronavirus a Garessio. «Sono 27 i casi di Garessio accertati positivi al coronavirus. Di questi sono 5 le persone ad oggi ricoverate all’Ospedale Regina Montis Regalis di Mondovì. Tra le giornate di lunedì 23 e di oggi venerdì 27, sono 3 gli ospiti della casa di riposo Opera Pia Garelli deceduti e positivi al corona virus. L’infezione del virus ha certamente avuto un ruolo importante nell’evoluzione delle patologie, anche se sicuramente aggravato dal fatto che tutti i pazienti presentavano compresenza di patologie cardiache, polmonari o metaboliche. Fra i deceduti segnaliamo Don Erasmo Mazza, anni 90, per lungo tempo sacerdote della parrocchia del Borgo Poggiolo di Garessio. Si segnala nella struttura anche un ulteriore decesso di un ospite su cui non era stato effettuato il test ma che presentava un quadro clinico con probabile concorrenza di covid-19. Gli altri ospiti della casa di riposo sono in costante fase di monitoraggio: alcuni già sfebbrati ripresentano episodi febbrili, caratteristica purtroppo tipica della malattia da corona virus.

LEGGI ANCHE: Dalla Germania 300 mascherine FFP2 per la Casa di riposo di Garessio

I volontari distribuiranno mascherine in ogni casa

L’amministrazione coglie inoltre l’occasione per «ringraziare i commercianti di Garessio che garantiscono l’apertura dei loro esercizi di vendita alimentari, in particolare modo coloro che si sono resi disponibili per il servizio di consegna a domicilio. Vi informiamo che durante la prossima settimana verranno distribuite a tutti i nuclei famigliari mascherine di protezione da indossare durante le uscite. Saranno i volontari a distribuirle presso ogni abitazione».

____

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI